Annunziata-Alfano: il dg Gubitosi e il direttore di Rai3 Vianello si scusano per la lite

By on marzo 19, 2013

text-align: center”>In mezz'ora: lite Alfano-Annunziata, le scuse di Gubitosi

La lite Annunziata-Alfano in diretta tv a In mezz’ora su Rai3 continua a far discutere: dal Pdl è arrivato l’invito a Viale Mazzini a prendere un provvedimento nei confronti della conduttrice della trasmissione, che si è concessa una parolina di troppo sul partito in presenza del suo segretario. “Siete impresentabili” è stato il giudizio della Annunziata sul Pdl in riferimento alla rivendicazione del centrodestra di eleggere un presidente della Repubblica che fosse espressione della propria compagine politica. Una valutazione decisamente forte di cui la stessa conduttrice si è scusata per i modi e toni, confermando però la propria opinione negativa sulla credibilità del Pdl dopo la marcia sul tribunale di Milano di una settimana fa.

Il direttore generale Luigi Gubitosi ha convocato al settimo piano di Viale Mazzini sia la Annunziata che il direttore di Rai3 Andrea Vianello. Un colloquio informale per discutere dell’inconveniente che ha scatenato le ire del centrodestra e rianimato le solite accuse di faziosità sulla conduttrice. Una nota ufficiale del dg Gubitosi chiarisce la posizione dell’azienda in merito, che si scusa per il siparietto in diretta tv:

Mi dispiace molto per l’episodio della trasmissione In 1/2 ora. Fatte salve tutte le opinioni, nei programmi Rai nessuno deve sentirsi insultato o ospite sgradito. Anche a nome della Presidente Tarantola esprimo rammarico per quanto accaduto

Dunque nessuna censura alla Annunziata per quanto accaduto, solo un richiamo che Gubitosi avrebbe avanzato alla giornalista anche in una telefonata top-secret. Impossibile conoscerne il contenuto, ma secondo ricostruzioni di stampa la direttrice dell’Huffington Post italiano avrebbe difeso la formula del suo programma, ricordando al dg che un giornalista del servizio pubblico ha il dovere di difendere le istituzioni e fare presente ai telespettatori se queste sono vittime di un attacco da parte della classe politica, come accaduto con l’intimidazione ai giudici di Milano da parte del Pdl. Sulla lite tra la Annunziata e il segretario del Pdl Angelino Alfano è intervenuto anche il neodirettore di Rai3 ed ex conduttore di Agorà Andrea Vianello, che ha provato a provato a prendere le difese della giornalista:

E’ evidente che si tratta di uno spiacevole incidente da diretta, Lucia è una conduttrice competente e di grande passione politica che non fa sconti a nessuno e non nasconde le sue opinioni anche quando sono aspre. Ed è apprezzata anche per questo

Lo stesso Andrea Vianello ha ricordato come la Annunziata per prima si sia resa conto di aver sbagliato nell’uso del termine “impresentabili” e se ne sia scusata durante il programma con Alfano. Ad ogni modo, anche per Vianello le scuse sono d’obbligo:

Tuttavia ritengo che, al di là di come la si pensi e del rispetto della libertà di opinione dei nostri conduttori, non sia corretto che sul servizio pubblico una delle principali forze politiche sia definita ‘impresentabile’ e quindi mi scuso con chi si è sentito offeso e mi spiaccio che il tutto sia accaduto su Rai3“.

Semplici richiami, misure troppo leggere secondo il Pdl, mentre il Pd plaude all’equilibrio mostrato dal dg Gubitosi. Il centrodestra continua ad agitare la gaffe della Anunziata come un problema politico da affrontare il prima possibile, come manifestato nella sua invettiva dall’ex ministro delle Telecomunicazioni Gasparri:

Quello di Lucia Annunziata non è stato uno spiacevole incidente della diretta, ma un’autentica provocazione di una militante politica che insulta milioni di italiani a spese del servizio pubblico (…) non può fare la zarina rossa pagata dagli italiani per insultare partiti ed elettori. Devono essere prese misure adeguate alla gravità di quanto successo“.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

2 Comments

  1. Alberto S.

    marzo 19, 2013 at 14:50

    Faccio notare che un giornalista del TG RAI Regionale per aver detto “I napoletani puzzano” è stato (giustamente) licienziato.

    Mi chiedo perchè questo doppiopesismo a favore della Annunziata, perchè per lei solo un semplice richiamo formale?

    Come mai non hanno richiamato anche la Venditti del TG3 che, come mostrato nel filmato rilanciato da Striscia La Notizia” ieri sera, ha definito un politico del PD “nostro”, dichiarando in diretta TV nazionale da che parte è schierata per intero la redazione del TG3.

  2. MATTEO

    marzo 19, 2013 at 16:41

    VERGOGNA PERCHE’ NON E’ STATA LICENZIATA

Leave a Reply

Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *