Che tempo che fa: Renzo Arbore torna con un tour e un programma che ripercorre la sua carriera

By on marzo 26, 2013
foto renzo arbore con l'orchestra italiana

text-align: center;”>foto renzo arbore con l'orchestra italiana

RENZO ARBORE è stato ospite della puntata del lunedì di CHE TEMPO CHE FA, il programma di Rai Tre condotto da Fabio Fazio, a quasi un anno di distanza dalla volta scorsa, in cui si presentò con Gegè Telesforo. Dopo aver cantato con il suo primo complesso e poi con la rivelazione sanremese di due anni fa Raphael Gualazzi, lo storico conduttore e musicista ha parlato dei suoi prossimi progetti, a partire dal tour che inizierà con l’Orchestra Italiana  il 5 aprile da Lecce. L’ospitata da Fazio è stata anche l’occasione per lanciare la trasmissione che ripercorrerà la sua carriera televisiva in onda dal prossimo 30 marzo su Rai Uno.

L’ALTRA – LA TV D’AUTORE DI RENZO ARBORE offrirà infatti lo spunto per raccontare il contributo di RENZO ARBORE alla tv italiana. Si tratta di un vero e proprio viaggio attraverso i 40 anni di lavoro che il conduttore ha prestato al piccolo schermo: vedremo quindi alcuni spezzoni del talk show musicale Speciale con voi, andato in onda negli anni Settanta, e poi ancora L’altra domenica Tagli, ritagli e frattaglie con Luciano de Crescenzo, senza dimenticare le trasmissioni cult Quelli della notte e Indietro tutta. Un contributo, quello di Arbore assieme ai suoi compagni di viaggio tra cui Nino Frassica, Mario Marenco, Riccardo Pazzaglia e Maurizio Ferrini, che riuscì a stravolgere la televisione di quegli anni, realizzando sketch e tormentoni musicali che sono rimasti impressi ancora oggi nei ricordi degli italiani. Chi ha mai dimenticato Cacao meravigliao, Sì la vita è tutta un quiz, Ma la notte no e Il materasso?

RENZO ARBORE, assente ormai da un bel po’ dalla tv, è tornato grazie a Caterina Stagno e Giovanni Minoli che hanno pensato e voluto questo programma. Si tratta di dieci format che ripercorreranno quegli anni della televisione attraverso filmati, testimonianze e racconti dei protagonisti. La televisione di Arbore è stata soprattutto di divertimento e leggerezza, ha spiegato Fazio, che è stato subito corretto: “Io sono un’anima che ha le sue belle malinconie – ha detto il conduttore – , ma quando devo fare spettacolo…”. Ma è proprio vero che Arbore è stato uno di quelli che ha inventato certe tendenze della tv? “Il quiz telefonico era una cosa del tutto nuova, perchè fino a quel momento non si poteva mettere il telefono a disposizione del pubblico. Naturalmente mi beccai anche i primi insulti dalle persone, così alla seconda occasione imparai subito a rispondere, e lo spiegai anche a Raffaella Carrà”.

RENZO ARBORE è forse uno dei maggiori rappresentanti dell‘improvvisazione, suggeritagli, come lui stesso ha ammesso, dall’amico Gianni Boncompagni. “Era una cosa che facevano gli americani, noi eravamo dei provinciali, in confronto, ma imparammo a poco a poco e da allora è stato sempre il mio modus operandi”.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *