Chiara Galiazzo: “Sono insicura del mio corpo”

By on marzo 11, 2013

text-align: center”>

CHIARA GALIAZZO: “SONO INSICURA DEL MIO CORPO” “Non mi sono considerata mai bella, perché ho una faccia strana”. E’ la vincitrice di X Factor  a parlare. L’abbiamo ammirata anche sul palco dell’Ariston, dove è arrivata ottava al Festival Di Sanremo e ora svela qualcosa che non sapevamo. La sua canzone, “Il futuro che sarà”, viene trasmessa a rotazione dalle maggiori radio italiane ma la promessa della musica italiana sembra avere delle insicurezze comuni a molte ragazze della sua età. Chiara Galiazzo ha rilasciato una intervista al settimanale Dipiù in cui racconta degli aspetti poco conosciuti del suo carattere.

La Galiazzo ha rivelato di avere qualche problema con il suo corpo, si sente a disagio e sta bene solo quando canta. Per il resto, non si piace molto.  

“Fin da adolescente, non ho avuto un bel rapporto col mio corpo. E’ un vero e proprio complesso e all’epoca indossavo vestiti più larghi per nascondermi”. La cantante ammette di essere cresciuta e che le cose vanno meglio, nonostante delle insicurezze che le sono rimaste e per questo non indossa spesso i pantaloni ma preferisce la gonna. E odia vedersi in foto: “Quando mi vedo sui giornali, cambio sempre pagina” ha dichiarato, aggiungendo che deve ancora impararsi a vedersi sui rotocalchi. Chiara è certa di una cosa e cioè che le insicurezze spariscono quando canta perché da sempre la musica è stata una sorta di rifugio per lei. La Galiazzo ha raccontato che da piccola stava ore ed ora a casa a suonare la chitarra e a cantare. “Cantare mi è sempre piaciuto, mi faceva sentire sicura di me”  ha detto la vincitrice di X Factor.

E Chiara ammette anche che stare a casa le piace per il suo essere “pantofolaia”. Rivela: “Mi piace stare a casa a cantare e guardare film in tv”. La carriera della Galiazzo è cominciata quando sono arrivate le proposte per cantare ai matrimoni. Man mano si è diffuso il passaparola e veniva chiamata spesso con sua somma gioia. La Galiazzo nell’intervista ha rivelato di come non fosse pronta alla trasformazione del proprio corpo tipica degli adolescenti. “Con gli anni le cose sono cambiate, ora ho quasi imparato ad accettarmi ma sono completamente libera dalle insicurezze solo quando canto” ha concluso Chiara 

About Dario Ghezzi

Dario Ghezzi nasce il 28 Giugno 1988. Fin da bambino matura la passione per la scrittura e il mondo dell’arte. Dopo il Liceo Classico si iscrive alla facoltà di Letteratura musica e spettacolo dell’Università la Sapienza di Roma laureandosi nel 2011. Nel 2012 si iscrive alla magistrale di Cinema Televisione e Produzione Multimediale dell’università Roma 3 e nello stesso anno ha frequentato una scuola di recitazione. E’ autore di tre romanzi usciti con ilmiolibro.it

One Comment

  1. Rossella

    marzo 11, 2013 at 21:34

    Mi sembra una bella ragazza!
    Secondo me l’ideale della donna mediterranea – è ancora forte a livello inconscio- è stato sdoganato, a mio avviso, dalla televisione per motivi di ordine pratico: forse c’è stato un tempo in cui si pensava che nel meridione d’Italia le donne – che allora si occupavano della cura della casa- si potessero identificare con più facilità in una bellezza vicina ai loro ( che poi sono anche i miei!) canoni estetici; poi un giorno è arrivata una bellezza insolita per la televisione – con caratteri tipicamente fiamminghi, una donna del nord – come Maria De Filippi e ha invertito il canone, dimostrando con il suo successo – un po’ come fece Baudo in direzione opposta- che esiste un telespettatore italiano! Si potrebbe fare di più, le televisioni generaliste dovrebbero farlo perché ci sono molti stranieri e anche perché nella nostra storia le dominazioni, il commercio e altri elementi hanno fatto in modo che l’italiano avesse caratteri somatici che spaziano dal modello fiammingo a quello arabo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *