Crozza nel paese delle meraviglie, un tuffo nella satira per sdrammatizzare le elezioni

By on marzo 1, 2013
Crozza nel programma su La7

text-align: justify”>Crozza nel programma su La7Crozza nel paese delle meraviglie torna alla carica su La7, in tempo per “seppellire” con una risata vecchi e nuovi protagonisti della politica nazionale. Pochi leaders o esponenti di spicco dei principali partiti dell’arco costituzionale, senza distinzione di colore, sfuggono alla satira di Maurizio Crozza, capace di mettere in imbarazzo come pochi altri i personaggi interpretati, ma anche di accrescerne la popolarità con una sorta di (fondamentalmente involontaria) operazione-simpatia a beneficio del bersaglio di turno, come dimostra l’emblematico caso di Bersani. Il divertente “one man show” condotto dal comico genovese proseguirà fino a Giugno per un’ora ogni settimana e sarà sempre disponibile, oltre che sulle frequenze dell’emittente, in diretta streaming sul sito de La7 e sul relativo canale Youtube, dove il pubblico può interagire dal primo all’ultimo minuto di programmazione, senza dimenticare l’ulteriore offerta di contenuti in una sezione apposita della pagina web della tv. La scena sarà, anche stavolta, tutta per i big della politica italiana, a partire dal segretario del Pd, sul quale Maurizio Crozza tornerà volentieri ad infierire a suon di metafore e arzigogoli carichi di inflessione dialettale romagnola secondo i dettami di un’imitazione impietosa ed a prova di applauso “trasversale” (gradita tanto ai simpatizzanti democratici quanto ai detrattori del leader del centrosinistra).

Crozza nel paese delle meraviglie va in onda dagli studi di via Belli a Milano ed è aperto alla partecipazione del pubblico previo regolare acquisto di biglietti in prevendita web o tramite numero dedicato, formula che garantisce la fusione tra spettacolo teatrale e programma televisivo “tradizionale”. Andrea Zalone, Alessandro Giugliano, Luca Restivo e Luca Bottura sono solo alcun degli autori che da tempo firmano testi e scenografie del programma, contribuendo in misura determinante al successo di Crozza nel paese delle meraviglie nel solco dei precedenti altrettanto fortunati di “Italialand”, “Crozza Alive” e “Fardelli di Italialand”.

Quanto a spunti per gli sketch satirici, da qui alle prossime settimane non mancherà certamente materiale, essendosi appena conclusa una lunga e pirotecnica campagna elettorale all’insegna di colpi bassi e “coupe de theatre” tra competitors in lotta per la conquista degli ultimi indecisi al voto. Le forti contrapposizioni dentro e fuori dal Parlamento sono il sale della democrazia ed anche l’elisir di lunga vita per i comici votati alla critica ed allo sberleffo nei confronti del Potere: la storia insegna, da sempre, che soprattutto in tempi di crisi, la satira tende a coprire un vuoto offrendo alla platea dei “governati” uno sguardo indiscreto ed irriverente verso la sfera “intangibile” dei governanti.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *