Detto Fatto fa ascolti troppo bassi: chiuderà dopo la prima settimana?

By on marzo 20, 2013
detto fatto dieta bilancia

text-align: center”>detto fatto dieta bilancia

ASCOLTI TROPPO BASSI PER CATERINA BALIVO  E IL SUO DETTO FATTO – Ve lo avevamo già segnalato i vari intoppi di Detto Fatto dopo la prima puntata ma, già arrivati alla seconda, la blogosfera già parla di rischio chiusura anticipata. Infatti, se non bastavano le numerose critiche al format (che sembra davvero un minestrone di qualunque programma “da massaia”) a queste si sono poi  aggiunte le lamentele via social dei telespettatori che, nelle scorse ore, sono pure peggiorate. Possono bastare questi due indici di gradimento per capire che Detto Fatto non è la soluzione al problema pomeridiano di Raidue? Sì ma, come se non bastasse, ecco che sbucano dal Vaso di Pandora i dati d’ascolto…

Lo spauracchio dei nuovi programmi balza addosso alla giovane Caterina Balivo che, a quanto pare, puntava molto sul ritorno nel piccolo schermo con questa novità per le reti generaliste. Dati alla mano, se la prima puntata ha riscosso un 5,7% di share (contando anche il fatto novità), già dalla seconda puntata gli ascolti si sono drasticamente abbassati al 4,05% di share. Dati d’ascolto che, facendo un rapido paragone, fecero chiudere il programma di Lorena Bianchetti dal titolo Parliamone in Famiglia.

Insomma, Detto Fatto è davvero sul filo del rasoio e chissà che magari non faccia proprio la fine del programma di Francesco Facchinetti, tale RaiBoh, che chiuse addirittura alla prima puntata. Effettivamente la questione lì era un po’ diversa: il programma del Capitano Uncino sarebbe dovuta andare in onda una volta a settimana e non tutti i giorni….

RaiDue continuerà a produrre il programma dandogli il beneficio del dubbio fino a chissà quando o venerdì sventaglieremo al cielo i fazzoletti?

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *