Enrico Mentana sulla vendita di La7: “Nessun cambio di linea editoriale. Cairo è un editore puro”

By on marzo 5, 2013

text-align: justify”>

Enrico Mentana non si vede da un paio di sere alla conduzione del suo TgLa7. Una banale influenza lo tiene lontano dal video, o almeno così pare. I maligni hanno subito notato la coincidenza tra la sua mancata presenza al Tg e la cessione di La7 a Cairo: che il direttore sia in altre faccende affaccendato ora che sta per arrivare il nuovo proprietario? A smentire ogni dubbio sulla sua serenità rispetto all’acqusizione di La7 da parte di Cairo ci ha pensato lo stesso Mentana in un’intervista al quotidiano Repubblica. Nelle sue parole, la certezza che il patron del Torino calcio saprà valorizzare l’emittente, perchè la conosce essendo già il suo concessionario pubblicitario e soprattutto perchè è un editore puro, come ce ne sono pochi in Italia.

Enrico Mentana ci tiene però a precisare di essere assolutamente “indisponibile” ad un eventuale quanto improbabile “cambio di linea, e così le altre firme del canale. Da Gruber a Lerner“. Allo stesso tempo il direttore del TgLa7, che si è aggiudicato anche quest’anno, per la terza volta, l’Oscar tv come Miglior telegiornale, si dice tranquillo e convinto che  Cairo non “toglierà ossigeno” ai programmi e ai volti che fanno ascolti su La7. La sua analisi è cristallina:

Nessuno può pensare di comprare La7, confermare tutti quelli che ci sono dentro e cambiare la linea editoriale. Sarebbe come tagliarsi le palle, Cairo è di suo un editore puro, vive di editoria e pubblicità, quindi ha tutte le carte in regola per essere un buon editore”

Enrico Mentana rispedisce al mittente anche i dubbi avanzati sulla presunta vicinanza di Cairo all’entourage berlusconiano. Illazioni che non trovano riscontro nei fatti, visto che la collaborazione con il Cavaliere si è conclusa circa vent’anni fa e in modo tutt’altro che felice, prima che Cairo fondasse da zero la sua impresa editoriale. Nessun timore di una “longa manus” riconducibile a Mediaset, dunque, come già Mentana aveva dichiarato durante la recente ospitata a Cielo che gol da Simona Ventura.

Parlare di Cairo come di una creatura del Cavaliere è una cosa che non ha link con la realtà, nè pezze di appoggio. Lui ha rotto con Berlusconi, che venti anni fa lo ha perfino licenziato dalla Mondadori. Cairo è uno dei pochi editori puri di questo Paese. E’ uno che fa i soldi con i giornali e la pubblicità. E al massimo li spende con il Torino. Dunque è nelle condizioni per tenere una linea autonoma”

Enrico Mentana, nell’intervista a Repubblica, ha affrontato anche il tema spinoso dei costi: La7 ha sempre avuto i conti in rosso e certamente una delle sfide di Cairo sarà quella di razionalizzare il più possibile le spese. Una necessità che, secondo il direttore del TgLa7, non vuol dire necessariamente ridurre la qualità dei prodotti o rivalersi sui dipendenti. E lo stesso Mentana suggerisce di tagliare laddove si annidano gli sprechi più palesi. A chi si riferisse non è datto saperlo. Certo le grandi glorie come Santoro, Lerner e Gruber non si toccano:

“Ho fatto dei programmi elettorali spendendo meno di 5mila euro. Forse Cairo vorrà ridurre le spese di certe star effimere che si sono viste in giro qualche tempo fa. Il programma di Santoro potrà anche costare, ma è più che ripagato dagli spot”.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *