Enzo Jannacci, le prime dichiarazioni dei Vip sulla sua scomparsa

By on marzo 30, 2013

text-align: justify”>

Una scomparsa che non è passata inosservata quella di Enzo Jannacci, spirato in una clinica Milanese intorno alle 20.30 del 29 marzo dopo un lungo periodo di malattia. Tanti i volti dello spettacolo che hanno dedicato all’artista scomparso messaggi di cordoglio e  ricordo appena appresa la notizia. Per Fabio Fazio, non bastano 140 caratteri per definire quello che Jannacci ha dimostrato di essere, semplicemente un genio:

Per Gianni Riotta bastano invece pochi versi, estrapolati dalla penna dello stesso Enzo, per salutarlo tra “Messico e Nuvole“, dove ideologicamente è ora volato:

El purtava I scarp del del tennis Vincenzina Mexico e Nuvole Mario Bobo MerendaAddio Enzo Jannacci e le chiacchiere a NY sulla VI Avenue.

Andrea Vianello, sempre tramite Twitter, si esprime in un ricordo “eterno” dedicandogli questi semplici versi: “Quelli che non ci sono più. Quelli che mancheranno molto. Quelli che Enzo, oh mica penserai che ci scordiamo di te. Quelli che Enzo Jannacci“. Non mancano certamente i messaggi delle persone che di musica hanno fatto il proprio mestiere, come Gigi D’Alessio che lo definisce semplicemente “Un grande maestro“, o come Enrico Ruggeri che lo ricorda “intelligente spiritoso surreale geniale. Ha raccontato la poesia di Milano.Umanitá sorrisi cervello. Enzo Jannacci. Grazie“. Vincenzo Mollica, curatore della rubrica Do-Re-Ciak-Gulp del Tg1, lo definisce “Immenso poeta dal grande cuore“, mentre Luca Bizzarri si è lasciato andare scrivendo:

Cristo come mi dispiace. Addio, signor Puro Talento.

Un puro talento, andato via prima che qualcuno gli potesse urlare No, tu no! 

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *