Filippo Timi: grande successo di pubblico (femminile) per l’attore ospite a Le Invasioni Barbariche

By on marzo 7, 2013
Filippo Timi a Le Invasioni

text-align: center”>Filippo Timi su La7

FILIPPO TIMI, OSPITE LE INVASIONI BARBARICHE – Ieri sera su La 7 è andata in onda la sesta puntata de Le Invasioni Barbariche. Daria Bignardi ha ospitato, in studio e in collegamento, vari personaggi di sport, televisione, cinema teatro e giornalismo: Vittorio Feltri, Giuseppe Civati, Giusy Versace, Raoul Bova, Edoardo Leo, Marco Giallini, Luca & Paolo e per ultimo Filippo Timi.

Filippo Timi, Le invasioni Barbariche – E’ stato proprio l’attore umbro ad essere protagonista dell’ultima “intervista barbarica”, e ad essere stato uno degli ospiti più apprezzati di questa sesta puntata. Timi si è presentato indossando un cappotto composto da ben 1600 fiori, per omaggiare la sua attuale fatica teatrale: una particolare versione del ‘Don Giovanni‘, della quale è interprete, regista e costumista; che lo vedrà protagonista su molti palchi teatrali italiani nelle prossime settimane.

Vista la considerevole presenza femminile presente sia fisicamente che virtualmente a sostenere l’attore e regista 39enne, una delle domande clou della chiacchierata che abbiamo potuto ascoltare, ha riguardato appunto i motivi per cui Filippo sia così apprezzato dal pubblico femminile: “Credo per una via di mezzo tra “Aiutiamolo” e “E’ sdraiabile”, e comunque è perché sono balbuziente. A volte mi dicono anche per la voce, ma a me non piace perché è da orco, sembra quella di Shrek” ha dichiarato Timi, facendo autoironia sui propri difetti.

Il discorso è poi proseguito sulla scia di questa osservazione, quando la Bignardi gli ha fatto notare che rispetto a sei anni fa – periodo della sua prima visita a Le invasioni – fisicamente è molto cambiato: “Giuro sulla mamma, non mi sono mai tolto un pelo, odio quelli che se li tolgono. Ho fatto sei mesi un film dove ho dovuto calare 18 kg nutrendomi solo proteine con un coach cattivissimo. Ora sto mangiando come un bue e sono aumentato ma qualcosa nella mia fisionomia è cambiato”.

Bisogna dire che, nonostante i gusti dell’attore siano orientati verso “orizzonti non femminili”, Timi è amatissimo dalle donne, che ieri sera hanno inondato i social network con commenti di apprezzamento sul tenore di “bello, bravo, colto, simpatico e ironico… ma siamo sicuri che esista veramente ?”. Tutto questo è un grosso traguardo per Timi, che ha anche parlato apertamente del suo difficile passato, anche in tono scherzoso: “Da giovane ero quasi cieco, sovrappeso e sono sempre stato molto balbuziente. Ora mi sono tolto qualche soddisfazione, e comunque metà delle cose che ho fatto le ho portate avanti per far contenta mia madre. Ora aspetto ancora la copertina di Tv Sorrisi e Canzoni, anche se per ora non vogliono dedicarmela”.

Sul finale l’attore ha esaudito la richiesta della padrona di casa, prestandosi a reinterpretare la scena contenuta nel “Don Giovanni”, di corteggiamento tra il protagonista e Zerlina. Per l’occasione la parte femminile è stata interpretata dalla Bignardi, che si è stesa insieme a Timi sul suo cappotto fiorito.

L’appuntamento con la settima puntata de “Le Invsioni Barbariche” e con altri ospiti è fissato per mercoledì prossimo, dalle 21.10 sugli schemi di La7.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *