Girlfriend in a coma, il docufilm sul declino dell’Italia in prima tv su La7 sabato 9 marzo

By on marzo 9, 2013

text-align: center”>Girlfriend in a coma, il docufilm in prima tv su La7 sabato 9 marzo

Girlfriend in a coma, il docufilm sul declino dell’Italia in prima tv su La7 sabato 9 marzo – Approda per la prima volta in chiaro, su La7, il discusso docufilm di e con Bill Emmott Girlfriend in a Coma assurto all’onore delle cronache per il divieto di proiezione al Maxxi di Roma in piena campagna elettorale. Il documentario girato da Annalisa Piras e tratto dal libro Good Italy, Bad Italy dell’ex direttore dell’Economist, racconta con immagini ed interviste vent’anni del nostro Paese divorato da malaffare e malapolitica, corruzione, crollo della credibilità internazionale e del prestigio italiano in tutte le classifiche mondiali. Un documentario che non è solo il ritratto di una nazione allo sfascio: diviso in più capitoli, Girlfriend in a coma parte dalla criminalità organizzata per poi affrontare il tema delle tante eccellenze, troppo spesso mortificate, del nostro Paese.

Il titolo del docu-film è tratto da una canzone degli Smiths della fine degli anni Ottanta: la metafora è quella di una ragazza sprofondata in un sonno perenne da cui attende ormai da anni di svegliarsi. Ci sono i segni del declino inconfutabile di moltissimi degli indicatori del nostro Paese, ma anche i nodi fondamentali su cui puntare per un riscatto in grande stile. L’autore Emmott Bill è accompagnato dai versi di Dante, letti da Roberto Herlitzka, nel suo viaggio tra  le macerie e le speranze per una ripresa. Il fatto che l’anteprima del film sia stata vietata al Maxxi di Roma lo scorso febbraio per non interferire con la campagna elettorale in corso è l’ennesima prova delle  tante anomalie che affliggono il nostro paese, a partire dal conflitto di interessi. Ora il suo messaggio, nell’attale scenario politico ed istituzionale, rischia di risultare ancora più amaro.

Tanti i personaggi noti che nel docufilm ripercorrono in lungo e in largo i mali d’Italia. A partire dagli osservatori stranieri, ma anche dagli intellettuali, politici e personaggi della società civile nostrana. In Girlfriend in a coma, ognuno dal suo particolare punto di vista, raccontano gli ultimi vent’anni di questa “bella addormentata” che è l’Italia Roberto Saviano, Nanni Moretti, Marco Travaglio, John Elkann, Emma Marcegaglia, Sergio Marchionne, Umberto Eco, Mario Monti, Lorella Zanardo, Mario Calabresi, Carlo Petrini, Susanna Camusso, Emma Bonino e tanti altri. Dopo la messa in onda su Sky, Girlfriend in a coma approda per la prima volta in chiaro su La7 sabato 9 marzo alle 21.30. Il film è disponibile anche sul sito la7.it con lo streaming in simulcast, mentre su www.la7.tv sarà la replica integrale del docufilm sarà visibile per la settimana successiva alla messa in onda.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *