K2 – La montagna degli italiani: il riassunto della seconda e ultima puntata

By on marzo 20, 2013
foto fiction k2 la montagna degli italiani

text-align: center;”>foto fiction k2 la montagna degli italiani

 

K2 – LA MONTAGNA DEGLI ITALIANI – La seconda e ultima parte della fiction diretta da Robert Dornhelm e co-prodotto da Rai Fiction, Red Film e Terra International e FilmproduktioneneGmbh è andata in onda ieri sera su Rai Uno. Il film tv ha ottenuto, secondo quanto rilevato dai dati auditel, 4.859.000 telespettatori e il 16,69% di share.

Nel cast di K2 – LA MONTAGNA DEGLI ITALIANI compaiono Marco Bocci (Walter Bonatti)Massimo Poggio (Achille Compagnoni)Michele Alhaique (Lino Lacedelli)Giuseppe Cederna (Ardito Desio),Giorgio Lupano (Mario Puchoz)Alberto Molinari (Riccardo Cassin)Matteo Azchirvani (Amir Mahadi), Marco Cocci (Ghedina)Luca Fiamenghi (Lorenzi)Valentina Corti (Teresa), Sandra Ceccarelli (moglie di Ardito Desio), Sarah Jung (moglie di Achille Compagnoni)Vincenzo Peluso (Don Candido)Paolo Graziosi (Alcide De Gasperi) e Pino De Matt (Gino Solda).

Nella prima puntata abbiamo assistito all’inizio dell’avventura dei dodici alpinisti sulle ripide rocce del K2. La spedizione guidata da Ardito Desio ha cominciato la scalata non senza difficoltà. Il gruppo infatti, pur essendo composto da gente esperta, non riesce inizialmente ad amalgamarsi e non mancano i battibecchi. Poi la morte di Mario Puchoz getta tutti nello sconforto, ma i nostri eroi trovano la forza e il coraggio di continuare l’impresa puntando tutto sull’orgoglio e la voglia di riscatto. Ecco invece il riassunto di quello che è successo nella seconda e ultima puntata:

La scalata, tra dolori e interrogativi, riparte ancora nel segno del conflitto: il gruppo infatti è molto nervoso, soprattutto perchè la competizione mette tutti uno contro l’altro. Il sacrificio di ognuno, pertanto, segnerà il suo nome negli annali storici e solo due potranno piantare la bandiera sulla vetta del K2. Compagnoni e Lacedelli sono i due destinati ad arrivare fin lassù, ma necessitano delle bombole d’ossigeno che Bonatti e Mahadi hanno portato per tutto il viaggio. Questi decidono di recarsi all’appuntamento con i due scalatori, ma arrivati in loco non trovano nessuno. Il nono campo, per decisione di Compagnoni, è stato spostato senza avvertimento. La notte si avvicina e Bonatti non se la sente di lasciare le bombole rischiando che i due colleghi non le trovino. Decide quindi di restare lì in attesa con Mahadi, scavandosi una buca nel ghiaccio per ripararsi dal vento e dal freddo polare della montagna. I due, oltretutto, si legano insieme, per scaldarsi un poco. Così, la gelida nottata passa e Bonatti e Mahadi restano miracolosamente vivi. I due compagni, invece, non sono tornati indietro per aiutarli.

Durante la ridiscesa incontrano finalmente Compagnoni e Lacedelli che stanno salendo l’ultima parte del pendio prima della vetta. I due alpinisti, distrutti dalla stanchezza, compiono il miracolo e raggiungono quota 8611, piantando finalmente la loro bandiera. L’impresa è riuscita. Bonatti avrebbe voluto arrivare lassù ma sa che non riuscirà mai, anche se il merito della conquista del K2 è anche suo. Nonostante l’entusiasmo generale, Walter dice “La verità prima o poi spunterà fuori”. Gli alpinisti tornano in Italia accolti con clamore. Ardesio viene nominato Cavaliere della Croce e progetta di conquistare la Luna, Cassin trova un figlio, Lacedelli si sposa con Teresa, Compagnoni riesce ad aprire un albergo, mentre Bonatti per cinquant’anni cerca di far venir fuori la verità sulla conquista del K2, ottenendo la ragione solo nel 2004. 

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *