La7. Travaglio accusa, Formigli replica: è scontro sul duello con Grasso

By on marzo 24, 2013

text-align: center”>La7: Formigli contro Travaglio

Lo scontro tra Marco Travaglio e Pietro Grasso si è trasformato in un terremoto per La7: la rete ha cercato di far fronte alla richiesta del presidente del Senato di replicare alle critiche mosse dal giornalista a Servizio pubblico, ma non c’è stato verso di trovare una soluzione condivisa. E mentre Piazzapulita ufficializza la presenza dell’ex magistrato nella puntata del talk in onda lunedì 25 marzo, impazza la polemica tra i principali volti della rete, tutti in qualche modo coinvolti nell’affaire Grasso-Travaglio.

Il vicedirettore del Fatto quotidiano ha fatto sapere che avrebbe accettato più che volentieri un “confronto carte alla mano“, come chiesto da Grasso, ma solo a Servizio pubblico, programma con cui collabora “in esclusiva“, alla webtv del Fatto, o in alternativa in un format appositamente ideato per l’occasione. Al collega Corrado Formigli che aveva subito proposto Piazzapulita come teatro del duello, ha risposto picche. E lo ha ripetuto, a scanzo di equivoci, sulla prima pagina del suo quotidiano alla vigilia della puntata che ospiterà il presidente del Senato per la prima apparizione tv dopo la nomina: “Continuo a sperare che il confronto con Grasso si faccia in un luogo concordato da entrambi” ha scritto Travaglio, affermando anche che il direttore di rete Paolo Ruffini si sia “accordato alle mie spalle con Formigli e con Grasso per bypassare Servizio pubblico“, un atteggiamento inaccettabile che “delegittima Servizio Pubblico e il suo gruppo trattandolo come un programma inaffidabile“.

Marco Travaglio aveva già fatto sapere attraverso la propria pagina Facebook che spostare altrove la “rettifica” di Grasso alle sue accuse sarebbe stato quantomeeno improprio. E la critica più dura la rivolge proprio a Corrado Formigli, reo di essersi fatto avanti per soffiare l’esclusiva a Servizio pubblico, dove si era consumato lo scontro con Grasso. Ma Travaglio fa di più: spiega che Santoro giovedì sera aveva già ricevuto il via libera da Ruffini per il confronto a Servizio Pubblico il giovedì successivo, salvo poi virare su Piazzapulita, perchè

negli stessi minuti s’intromette nottetempo il simpatico Corrado Formigli, che non c’entra nulla di nulla, invitando Grasso via twitter a tenere il duello a Piazza Pulita. Alle 7.31 di venerdì Grasso risponde con un tweet al ‘gentile Corrado’ che accetta volentieri il suo invito. Poi, con comodo, verso le 11, Formigli mi convoca con un gentile sms per lunedì nel suo programma già bell’e pronto, manco fossi la sua colf“.

Parole durissime che Corrado Formigli non lascia cadere nel vuoto. La cosa curiosa è che lo scontro tra i due si consuma sulle pagine dello stesso giornale, visto uno è il vicedirettore del Fatto quotidiano, l’altro ha un blog proprio sulla versione online dello stesso giornale. Una collaborazione nata oltre due anni fa, quando Formigli faceva ancora parte della redazione di Annozero, prima di lanciarsi nella sua esperienza in solitaria. Proprio dal blog sul Fatto e dalla propria pagina Facebook, Formigli rilancia. E se finora aveva invitato Travaglio a ripensarci, stavolta i toni sono più aspri.

La ricostruzione di Travaglio sul confronto con Piero Grasso a Piazzapulita è falsa (…) E’ vero che ho inviato a Travaglio un sms per invitarlo a Piazzapulita. L’ho fatto dopo averlo chiamato al cellulare inutilmente per due volte, e per due volte lui ha chiuso la comunicazione (…) Il mio sms diceva così: ‘Ciao Marco allora lunedì sei con noi a Piazzapulita per il confronto con Grasso? Se vuoi ne parliamo appena ti liberi‘. Non mi pare una ‘convocazione’ ma un invito, con tanto di punto interrogativo e proposta di discutere le modalità di un programma (…) Quanto alla colf, vorrei tranquillizzare Marco: mi rivolgo alla persona che mi aiuta in casa con lo stesso rispetto che uso con chiunque altro. A giudicare dai toni, temo che lui non faccia lo stesso“.

Formigli difende poi il direttore di rete dall’accusa di aver boicottato Servizio pubblico a favore di Piazzapulita, un’illazione defina “semplicemente ridicola. Poi rinnova l’invito al collega a presentarsi in puntata, garantendo che le porte del suo studio resteranno aperte fino all’ultimo momento utile, ma non rinuncia a criticarlo pesantemente:

Caro Marco, da un po’ di tempo le tue ricostruzioni fanno acqua da tutte le parti. Sui giudizi non metto bocca, ma allo stravolgimento completo dei fatti e alle accuse mosse a vanvera non si può non rispondere. Soprattutto quando chi scrive bugie si atteggia da anni a giudice delle falsità altrui”.

In tutta questa bagarre chi ci guadagna e ci perde allo stasso tempo è proprio La7: ci guadagna certamente in pubblicità gratuita e ci perde in termini di percezione da parte del pubblico, o perlomeno perde quellimmagine di grande famiglia televisiva dove grandi personaggi  e nuove leve convivono lealmente e con spirito di sana competizione.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

One Comment

  1. Marinella Parisi

    marzo 26, 2013 at 14:05

    Sono sempre stata una fans di Marco Travagli Ho acquistato e letto diversi suoi libri, apprezzando la sottile e pungente satira, i calembour, lo stile diretto e il rigore morale che traspare. Questa volta, però, devo dire che si è comportato a “coda di gatto” per non dire a “pene di segugio”, Perchè accampare un complotto ( pure lui !) di Formigli e del direttore della 7 per impedire che il confronto con Grasso avvenisse a Spazio Pubblico? Grasso ha detto chiaramente, ripetendolo per ben 2 volte, che aspettare 1 settimana per una replica sarebbe stato un tempo eccessivo e che certe rettifiche vanno fatte “a caldo”. Pensa che i telespettatori siano sordi o abbiano vuoti di memoria? Orribile poi il riferimento al trattamento ” di una colf” La replica di Formigli, che peraltro non gode di tutta la mia simpatia, mi pare azzeccata e sacrosanta.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *