Laura Pausini al The Sound Of Change Life, evento mondiale a sostegno dei diritti delle donne

By on marzo 29, 2013

text-align: center”>

LAURA PAUSINI UNICA ARTISTA ITALIANA AL THE SOUND OF CHANGE LIFE – Sabato primo giugno 2013 dal Twickenham Stadium di Londra, e nelle Tv di una buona fetta del globo, Laura Pausini sarà l’unica artista italiana a partecipare a The Sound Of Change Life, concerto evento con lo scopo di sollevare l’attenzione del mondo sull’autodeterminazione della donna. L’evento, punta di diamante per Chime For Change, campagna di raccolta fondi fondata dallo stilista Gucci con l’obbiettivo di sostenere i diritti delle donne, vede a capo della direzione artistica la cantante statunitense Beyoncé Knowles-Carter, co-fondatrice dell’evento con Frida Gianni e con Salma Hayek Pinault, nonché headliner dello stesso concerto. Laura Pausini, fin’ora unico nome italiano tra gli artisti che prenderanno parte all’evento internazionale, è stata tra i primi artisti ad essere contattati, insieme a personalità del calibro di Ellie Goulding, Haim, Rita Ora, Iggy Azalea, John Legend, Florence + the Machine e Timbaland, oltre ad altri ancora non annunciati della quale si avrà certezza nelle prossime settimane. La Pausini, da poco diventata madre della piccola Paola, si è da sempre dimostrata sensibile ed attiva in prima persona rispetto alle questioni sociali e umanitarie, in particolare per quelle riguardanti i diritti delle donne. Ora che è madre, come lei stessa ha dichiarato, sente ancor più forte il desiderio di lasciare alle future generazioni un segnale forte di cambiamento in positivo, e riguardo alla sua partecipazione in prima linea in questa iniziativa ha liberamente espresso di sentirsi onorata di farne parte:

Sono una donna e da sempre credo nella forza delle donne e nelle nostre infinite capacità. Far parte di un progetto come Chime for Change è per me un onore e un’occasione per far sentire la mia voce, insieme a quella di grandi artisti internazionali, per una causa così importante. Sono da poco diventata mamma e sento ancora di più la responsabilità di fare qualcosa di concreto per le generazioni future.

Il maxi concerto Londinese del prossimo primo giugno, oltre a riunire un consistente numero di artisti che difficilmente avremo modo di trovare insieme in altre occasioni, unisce allo spettacolo della musica lo “spettacolo” della generosità della gente attraverso una raccolta fondi appositamente messa a punto. Con Catapult come partner della manifestazione, il maggiore sito di raccolta fondi completamente dedicato al sostegno delle donne, chiunque acquisti uno o più biglietti per la manifestazione avrà modo di scegliere verso quale ente devolvere l’importo pagato, sostenendo associazioni impegnate sui fronti dell’educazione, della salute e della giustizia in tutto il mondo.

Nonostante nel mondo “occidentale”, apparentemente, il genere femminile sembrerebbe esser stato equiparato al ben più “blasonato” genere maschile, ci sono vaste zone del mondo, a due passi di dita sul planisfero, dove vengono impedite le benché minime possibilità di autodeterminazione, lasciando la parte femminile delle diverse società a sopperire al volere del potere degli uomini. Ma, paradossalmente, non è soltanto a queste zone ritenute retrograde e remote che bisogna puntare l’attenzione, ma basta alzare la testa per rendersi conto di come, anche nella nostra parte del mondo così tanto ben vista dal punto di vista dei diritti umani, ancora sia molta la strada da fare per mettere su di un unico piano il genere umano, indipendentemente dal sesso o dal gusto sessuale. Un esempio su tutti, leggero ed immediato, la necessità di dover mettere in piedi una legge sulle “quote rosa” per obbligare una certa parte di gente alquanto ottusa a riconoscere il merito espresso dalle donne. La causa non è dunque qualcosa di troppo lontano da noi, e chiunque abbia voglia di sostenere come Laura Pausini l’iniziativa di The Sound Of Change Life, o abbia intenzione nei primi di giugno di fare un viaggetto a Londra, potrà reperire i propri biglietti sul sito ufficiale della manifestazione e scegliere verso chi devolvere l’importo. Per tutti gli altri che vogliano più semplicemente godersi lo spettacolo musicale, potranno sintonizzare la Tv al canale che trasmetterà, per l’Italia, il maxi concerto che, come già detto, verrà trasmesso in gran parte delle televisioni mondiali.

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *