Mafia bunker, il 16 aprile History ci svela i nascondigli della criminalità organizzata

By on marzo 28, 2013
foto mafia bunker history channel

MAFIA BUNKER – Il canale History Channel, noto per le sue splendide ricostruzioni, i documentari e le biografie sui personaggi più famosi della storia (qui Gli uomini che fecero l’Americaqui I signori del futuro e qui Mankind – La storia di tutti noi) più interessanti della tv, sta per proporci un altro film che ha già incuriosito il web. Stavolta il tema principale sarà quello della criminalità. Il programma andrà in onda il 16 aprile alle 21 su History per una sola puntata che durerà circa due ore e che analizzerà un aspetto davvero incredibile: quello dei rifugi e dei nascondigli.

Da sempre, infatti, quando i criminali sono stati braccati dalla polizia hanno tentato di sfuggire alla giustizia rifugiandosi nei luoghi dove spesso hanno preso le decisioni più importanti e hanno gestito il loro potere sul territorio, i bunker, appunto. Si tratta dunque dell’ultimo posto – ma forse il più importante – in cui i boss della malavita e i loro scagnozzi hanno passato le loro ultime ore di libertà.

MAFIA BUNKER è una produzione tutta italiana unica nel suo genere perchè finora mai realizzata prima. I telespettatori avranno modo di “scendere” nel sottosuolo della criminalità organizzata grazie alla collaborazione delle forze dell’ordine che mostreranno passaggi segreti, vani a scomparsa, tunnel e cunicoli collegati tra loro e con la rete fognaria in modo da aprirsi un varco verso la fuga. Quello che non si sa è che questi luoghi sono presenti ovunque nel Paese. Sono sotto case di lusso, in ville o appartamenti modesti, nei quartieri popolari e in quelli altolocati. Sono inoltre protetti da sistemi di videosorveglianza, chiusi da porte blindate e metal detector, nonchè realizzati con la cura necessaria per permettere una fuga apparentemente impossibile.

BUNKER MAFIA ci porta in quei luoghi che abbiamo visto solo nei film, laddove entrare e fuggire non sembra affatto facile, laddove la malavita è capace di decidere, organizzare ed esercitare il suo potere senza essere mai scoperta.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *