Mara Venier fuori dalla Rai il prossimo anno?

By on marzo 25, 2013
foto di mara venier

text-align: justify”>foto di mara venierIL FUTURO PROFESSIONALE DI MARA VENIER. Se la notizia fosse vera potremmo tranquillamente affermare che in Rai c’è qualcuno che ha perso il lume della ragione. O forse più di qualcuno. Da fonti indiscrete vicine a viale Mazzini risulta che Mara Venier, conduttrice della Vita in diretta, dal prossimo anno, non sarà tra i volti di Raiuno. La signora del pomeriggio della prima rete pubblica, conduce da ormai tre anni, con notevole successo il contenitore ideato da Daniel Toaff. Per la Venier, si era vociferato nei mesi scorsi un ritorno alla sua terra natia: Domenica In, con conseguente trasloco di Massimo Giletti al day time pomeridiano di mamma Rai. Le voci di questo passaggio di testimone, sono rimaste tali e non è mai arrivata nessuna conferma dai vertici Rai. Anzi, se la Mara nazionale, il prossimo anno, era contesa tra ben due contenitori della ammiraglia, voci dell’ultima ora parlano di un’uscita di scena per la bionda conduttrice. A quanto pare il motivo scatenate è stato Amici di Maria de Filippi. La regina dalle uova d’oro di casa Mediaset, aveva invitato zia Mara a sedere in giuria nelle nuove puntate del serale del talent show di Canale5. La Venier si era detta disponibile, anzi aveva dichiarato tutta la sua volontà di voler approdare alla trasmissione della De Filippi. Questa sua voglia di passare dall’altra parte della barricata non deve esser piaciuta particolarmente ai vertici di mamma Rai, che le avrebbero intimato lo sfratto per la prossima stagione televisiva, nel caso avesse accettato di accomodarsi ad Amici. Ora che l’ipotesi è completamente tramontata pare che i vertici Rai siano rimasti dello stesso avviso, e per Mara Venier il prossimo, potrebbe rappresentare l’anno del meritato riposo.

Come possono in Rai, pensare di sostituire un pezzo da Novanta della televisione italiana? Con la sua spontaneità, allegria, professionalità e bravura, Mara è riuscita nei tre anni di Vita in diretta, a conquistare una fascia sempre più ampia di pubblico e ad acquistare, giorno dopo giorno, credibilità presso gli spettatori. Se al momento dell’arrivo, la Venier curava solo una piccolissima fetta di trasmissione, con il passare degli anni è riuscita a ritagliarsi uno spazio sempre maggiore che ottiene quotidianamente un riscontro positivissimo di pubblico, e riesce sempre ad avere la meglio sulla concorrenza. Pensare di lasciarla a casa sarebbe ascrivibile tra i reati televisivi.

La Venier tra l’altro non è nuova a questi accanimenti da parte dei dirigenti Rai. Era il 2005, anno della sua ultima edizione di Domenica In: causa querelle Pappalardo-Zequila, Mara fu esiliata da Raiuno per ben quattro anni, e preferita a Lorena Bianchetti. Il rientro è coinciso poi, proprio con il debutto alla Vita in diretta. La trasmissione è  congeniale alle sue corde, in quanto la Venier riesce a trattare temi seri e altri meno impegnativi, sempre con grande garbo e preparazione e senza mai cadere in banalità o luoghi comuni. Sperando che la notizia si riveli una bufala, ci auguriamo di poter continuare ad apprezzare la conduttrice veneta anche nella prossima annata televisiva.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

2 Comments

  1. Rossella

    marzo 25, 2013 at 12:48

    Secondo me la De Filippi, la Venier, Fazio, Scotti, Conti e tanti altri artisti a questo punto del loro percorso artistico dovrebbero pubblicare un libro. Anche la Carrà se avesse pubblicato un autobiografia piuttosto che un romanzo, magari una saga familiare, avrebbe riscosso maggior successo nel transito da Carramba ad Amore. La comunicazione è importante quando sei a un bivio, ci sono tanti giri di boa e tu devi contribuire alla metamorfosi della tua immagine! La tartaruga sdoganata dall’ultimo Costanzo per me non ha contribuito a marcare con vigore l’entusiasmo della sua “transumanza”! Prima regola della comunicazione? Secondo me è quella che l’ultima immagine archivia il passato nella storia della televisione. In genere crea ambiguità ma nel loro caso li aiuta molto a non rimanere confinati in un cliché e a far evolvere lo spettacolo. Molti guardano di sottecchi l’editoria che ruota intorno al mondo dello spettacolo: non saranno casi editoriali, sono la prima a pensarlo, ma salvano la cultura dal ristagno. Uno scrittore invece deve trovare l’intuizione giusta per quell’epoca: deve puntare al caso letterario. Loro invece si possono divertire con la presentazione in giro per l’Italia.

  2. MATTEO

    marzo 25, 2013 at 14:53

    la venier deve andare in onda la domenica

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *