Marco Bocci nel film tv K2 – La montagna degli italiani il 18 e 19 marzo su Rai Uno

By on marzo 15, 2013
foto di gruppo fiction k2 la montagna degli italiani

text-align: center;”>foto di gruppo fiction k2 la montagna degli italiani

MARCO BOCCI è sicuramente uno degli uomini più desiderati del momento. Diventato famoso grazie alla sua interpretazione del commissario Scialoja in Romanzo criminale, ha ottenuto ancor più visibilità tramite il personaggio all’interno di Squadra Antimafia. Parliamo infatti del commissario Calcaterra, uno dei più amati dagli amanti della fiction, per la quale l’attore ha mostrato grande soddisfazione per il successo della quarta stagione. Nessun dubbio invece sul legame con il protagonista, visto le tanti parti che ha ottenuto. “Legarsi a Calcaterra non è un problema, visto che avere una fiction che ha successo tra il pubblico è oggi una garanzia. Tant’è che sono molti gli attori un tempo snob tornati a fare televisione”. L’attore umbro, che di televisione ne ha fatta parecchia, tornerà di nuovo sul piccolo schermo il 18 e 19 marzo su Rai Uno in prima serata in un nuovo appassionante ruolo.

K2 – LA MONTAGNA DEGLI ITALIANI, infatti, sarà il film per la tv diretto da Robert Dornhelm e coprodotto da Rai Fiction, Red Film e Terra Internationale FilmproduktioneneGmbh che vedrà tra i suoi protagonisti proprio MARCO BOCCI nei panni del giornalista e alpinista Walter Bonatti, scomparso nel settembre del 2011. La storia è ambientata nel 1954, quando Ardito Desio decide di intraprendere una missione impossibile, quella di scalare il K2, alto 8.611 metri, assieme ad alcuni uomini. Oltre a Bonatti partecipano all’impresa anche Riccardo Cassin, Achille Compagnoni, Lino LacedelliMario Puchoz. In poco tempo Desio capisce che la competizione in quest’avventura diventa sempre più aspra e che la squadra deve essere unita per portare a termine la scalata prima di incappare in qualche tragedia e di incrementare le polemiche attorno alla questione. 

MARCO BOCCI è stato intervistato in merito al suo ruolo e ha spiegato il significato di quest’impresa.

In K2 – LA MONTAGNA DEGLI ITALIANI, Walter Bonatti viene descritto come una persona ottimista e generosa, ha detto l’attore. “Ho pensato di avere una grande responsabilità nell’interpretare questo personaggio perchè lo volevo fare più reale possibile. Nonostante la sua spavalderia era collaborativo in questa impresa perchè amava la natura e la rispettava. Sul set – ha aggiunto – ho capito cosa si prova quando si deve fare i conti con i limiti del proprio fisico. Per questo motivo, MARCO BOCCI si è preparato correndo tanto e abituandosi alla fatica. “A quelle altitudini, in Austria, era faticoso fare un passo e rischiavamo di congelarci. Il luogo limitava lo spostamento delle attrezzature e a un certo punto sono rimasto appeso a una corda a 300 metri di altezza per mezza giornata”. L’attore non si è comunque perso d’animo anche se la paura era tanta, ma c’era l’adrenalina a contrastarla. Ero sospeso e non sapevo come venire fuori da quella situazione, nonostante i suggerimenti della guida alpina che non riuscivo a sentire. Pensavo che se sbagliavo un solo passo avrei potuto morire. L’importante era non perdere la testa”

Per ben cinquant’anni ci sono state tante polemiche sulle bombole che proprio Bonatti portò con sè nella scalata. Anche in K2 – LA MONTAGNA DEGLI ITALIANI viene raccontato questo dettaglio: “Achille Compagnoni e Lino Lacedelli arrivarono sulla vetta anche grazie al contributo di Bonatti e Amir Mahdi che rischiarono di morire a oltre 8100 metri per portare con sè le bombole d’ossigeno essenziali per terminare la missione – ha spiegato MARCO BOCCI. La sceneggiatura segue nei dettagli gli atti del processo, nulla è stato cambiato nè romanzato”

Nel cast di K2 – LA MONTAGNA DEGLI ITALIANI, oltre a MARCO BOCCI, compaiono: Massimo Poggio (Achille Compagnoni), Michele Alhaique (Lino Lacedelli), Giuseppe Cederna (Ardito Desio), Giorgio Lupano (Mario Puchoz), Alberto Molinari (Riccardo Cassin), Matteo Azchirvani (Amir Mahadi), Marco Cocci (Ghedina), Luca Fiamenghi (Lorenzi), Valentina Corti (Teresa), Sandra Ceccarelli (moglie di Ardito Desio), Sarah Jung (moglie di Achille Compagnoni), Vincenzo Peluso (Don Candido), Paolo Graziosi (Alcide De Gasperi) e Pino De Matt (Gino Solda).

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *