Marco Liorni: “Con Mara alchimia perfetta. Trattiamo la politica senza favoritismi”

By on marzo 17, 2013
foto di marco liorni

text-align: justify”>foto di marco liorniMarco Liorni, da due anni al timone del contenitore pomeridiano di Rai1: La vita in diretta, è riuscito, dopo un lungo e meticoloso lavoro, ad entrare tra i volti più amati e apprezzati del piccolo schermo. Prima dell’approdo sulla rete principale dell’azienda pubblica, ha prestato servizio per diversi anni in quel di Mediaset, dove la maggior parte dei telespettatori lo ricordano come inviato delle varie edizioni del Gf. Quanto a quel ruolo che ha ricoperto per sette anni Marco, in un’intervista al quotidiano Libero sottolinea: “Se devo essere sincero mi pesava un po’ quell’etichetta: dopo il Gf sembrava che non sapessi fare altro”. La tv commerciale, lo aveva in realtà relegato a ruoli secondari. È stata mamma Rai ad accoglierlo a braccia aperte e a sdoganarlo dal ruolo di semplice inviato, offrendogli conduzioni prestigiose che Liorni finora è sempre riuscito a portare a termine in maniera eccellente. Il conduttore è il classico esempio di meritocrazia e dedizione al lavoro: dopo anni di gavetta e esperienze minori, con grande impegno e determinazione è riuscito ad approdare ad importanti impegni televisivi. Il suo arrivo alla Vita in diretta non lo considera per nulla un traguardo, ma un’esperienza molto bella e costruttiva, che lo porterà presto più lontano. Quanto al rapporto con l’amica e collega Mara Venier: “l’alchimia è davvero perfetta, e essendo lei una signora del salotto le devo molto”.

Il conduttore, nel segmento finale della trasmissione si occupa molto spesso di politica. A quanti criticano la scelta di trattare argomenti seri nei rotocalchi pomeridiani, Liorni risponde: “più che politici cerchiamo di avere come ospiti giornalisti o notisti, persone insomma che possano ragionare liberamente, senza difendere per forza una parte”; e ribadisce come sia impossibile non trattare questi temi in un periodo storico difficilissimo come quello che stiamo attraversando. Si torna a parlare del reality show, che lo ha reso famoso presso un vasto pubblico. Su una possibile edizione nel 2014 Liorni dichiara: “l’aspetto con curiosità: il Gf ha ancora grandi potenzialità. Il suo dna, però è all’insegna del rinnovamento quindi dovranno trovare qualcosa che spiazzi”. Cambiamento che potrebbe essere messo in atto partendo da una nuova conduzione. Da eliminare il suo nome tra i papabili eredi della Marcuzzi in quanto: “saprebbe troppo di antico”.

Nei giorni scorsi vi avevamo anticipato della serata evento che verrà registrata in quel di Napoli, il 27 Marzo prossimo e trasmessa da Rai1 il 5 Aprile: Eroi di tutti i giorni. Lo show, che premierà tutte quelle persone che compiono grandi azioni senza riconoscimenti importanti, avrebbe dovuto avere al timone l’inedita coppia formata da Paola Perego e Marco Liorni. In un secondo momento, il nome del conduttore è stato ritirato e la Perego è rimasta conduttrice unica del oneshot. Il motivo alla base di questo suo abbandono è il seguente: “lo show comportava un impegno di 4/5 giorni a Napoli: non era compatibile con La vita in diretta”.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *