Paola Ferrari rinuncia all’incarico nella giunta Maroni: “Resto a La Domenica Sportiva. Su di me un fuoco incrociato”

By on marzo 18, 2013

text-align: center”>Paola Ferrari rinuncia alla giunta Maroni

Paola Ferrari rinuncia alla proposta di Roberto Maroni di far parte della nuova giunta della Regione Lombardia: la giornalista resterà al timone de La domenica sportiva, che conduce su Rai2 ogni domenica in seconda serata. Eppure era stata più che tentata dall’idea di arruolarsi con il nuovo presidente della regione nel ruolo di assessore alla cultura. Cosa l’ha fatta cambiare idea? Le critiche, tante critiche. Piovute addosso alla conduttrice dopo la notizia di un suo possibile impegno in politica.

Paola Ferrari, da sempre vicina al centrodestra nonostante abbia sposato uno dei figli di Carlo de Benedetti, fondatore di Repubblica e tessera n.1 del Pd, già in campagna elettorale era stata indicata come una delle possibili candidature del Pdl per il Parlamento. Poi è arrivato l’interessamento di Roberto Maroni dopo la vittoria alle regionali contro il candidato di centrosinistra Umberto Ambrosoli. Così, dopo tanti giornalisti finiti in Parlamento (come Augusto Minzolini e Corradino Minneo), anche la Ferrari aveva pensato di lasciare il video per darsi alla politica. Le critiche sulla sua scelta e alla sua persona le hanno fatto cambiare rapidamente idea, come spiega proprio dalle pagine di Repubblica:

Ho deciso di ritirare la disponibilità che avevo dato per far parte della nuova giunta regionale in Lombardia. Continuo a condurre la Domenica sportiva, e ne sono ben felice. Appena è uscita la notizia, sono stata sottoposta a un fuoco incrociato francamente eccessivo e del tutto immotivato”.

Paola Ferrari ci tiene anche a precisare che la scelta di rinunciare all’incarico non c’entra con la polemica sulla sua mancata laurea, titolo di studio che la giornalista non ha mai conseguito ma che non ha neanche mai millantato, o peggio, comprato come invece hanno fatto altri. Piuttosto, ha preferito non dare adito ad ulteriori polemiche e tenersi stretto il suo posto in Rai da conduttrice de La Domenica Sportiva. Senza alcun rammarico:

“Il rammarico ci sarebbe stato se avessi deciso di lasciare i miei telespettatori. Ho cominciato a 17 anni, se sono qui in Rai vuol dire che qualcosa valgo

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *