Raffaella Carrà: “Scommetto molto su The Voice. Una gioia dare possibilità ai giovani”

By on marzo 7, 2013
foto di raffaella carrà a the voice

text-align: justify”>foto di raffaella carrà a the voiceTHE VOICE OF ITALY, DA QUESTA SERA ALLE 21 SU RAI2. Raffaella Carrà, la regina della televisione italiana, torna in tv, dopo quattro anni di assenza. Era il 2008 quando andò in onda la sua ultima trasmissione: Carramba che fortuna su Rai1. Da allora solo qualche ospitata e la conduzione dell’Eurovision Song Contest su Rai2 ne 2011. Si era vociferato molto spesso di un coinvolgimento della Raffa nazionale, in vari progetti, ma è risaputo: la bionda conduttrice non accetta nessun nuovo impegno televisivo se non ne è convinta pienamente. Questa volta è davvero sicura di aver preso la scelta giusta, e così da stasera la vedremo nelle insolite vesti di coach del talent The Voice, dalle 21 su Rai2. La Carrà racconta di aver accettato di prender parte alla trasmissione perché crede nel destino: “ero a Madrid e per caso ho visto una puntata dell’edizione spagnola del format. Mi sono molto emozionata e dopo una settimana mi è arrivata la proposta di The Voice of Italy”. Il programma è assolutamente nuovo e diverso rispetto a quello che Raffaella ha fatto in passato: “dopo alcuni rifiuti credo di poter scommettere su questo programma. Lo trovo emozionante, positivo, divertente e di grande responsabilità nei confronti dei ragazzi e delle ragazze che concorrono a The Voice” (fonte Nuovo). La Carrà dividerà il palco con gli altri tre coach: Noemi “è molto carina e veloce. Mi piace già”, Riccardo Cocciante e Piero Pelù.

Questa sera si comincerà con la fase blind della trasmissione. I quattro coach ascolteranno di spalle le esibizioni dei concorrenti. Se saranno particolarmente colpiti da quello che stanno sentendo, potranno schiacciare il tasto I want you e la loro poltrona si girerà. Si troveranno in quel caso faccia a faccia con il talento. Potrebbe accadere che più coach decidano di schiacciare il pulsante. In quel caso sarà il talento a scegliere in quale squadra andare. In questa fase di gioco le discussioni maggiori per portare il concorrente nella propria squadra ci sono state tra la Carrà e Pelù. Quanto al suo ruolo di allenatore, la bionda conduttrice sottolinea: “è una gioia dare possibilità ai giovani. È vero che molti di loro andranno a casa, ma voglio che sentano che non hanno perso tempo e che il passaggio a The Voice non è stato inutile. Se vanno via con questo pensiero, è positivo perché capiranno che devono ancora migliorare. Come sempre. La vita, le occasioni e la fortuna fanno il resto”.  Aspettiamo di vederla all’opera questa sera a partire dalle 21 con la prima puntata della attesissima edizione italica di The Voice.

 

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *