Rai, Gubitosi scopre irregolarità in presenze e stipendi dei giornalisti del Tg1: la Procura di Roma indaga

By on marzo 4, 2013
cavallo-rai

text-align: center”>Rai: Gubitosi scopre irregolarità in stipendi e presenze

Una nuova inchiesta giudiziaria rischia di travolgere la Rai e in particolare i giornalisti del telegiornale della rete ammiraglia. A pochi giorni dall’assoluzione di Augusto Minzolini dall’accusa di peculato, in attesa di capire se l’azienda ricorrerà o meno in appello contro la sentenza, la Procura di Roma apre un nuovo fascicolo d’indagine che riguarda giornalisti “fannulloni” o semplicemente “furbetti” in casa Rai. Ma ricostruiamo i fatti, così come riportati in anteprima da Carlo Tecce sul Fatto quotidiano: due mesi fa il direttore generale della Rai Luigi Gubitosi e la presidente Anna Maria Tarantola hanno ricevuto delle lettere anonime contenenti denunce di comportamenti scorretti (se non illegali) da parte di non meglio identificati vertici del Tg1, probabilmente capi redattori o vicedirettori. I giornalisti in questione avrebbero percepito indennità per turni di notte, festivi e orari di straordinario mai svolti.

Secondo Il Fatto, ci sarebbe stata perfino un’ispezione notturna di Gubitosi che, in vistita a Saxa Rubra, avrebbe trovato le redazioni deserte, quando i caporedattori e i caposervizi di turno risultavano però teoricamente presenti. Le irregolarità si sarebbero verificate sotto la direzione pro tempore di Alberto Maccari e in parte sotto quella di Augusto Minzolini, quando pare che nella redazione del Tg1 le regole fossero pressocchè ignorate. All’arrivo delle due lettere, i vertici di viale Mazzini hanno deciso di avviare un’inchiesta interna, affidata alla struttura diretta da Marco Zuppi: le irregolarità riscontrate sarebbero decine, tra presenze falsificate e note spese e stipendi  gonfiati. I vertici Rai sono in attesa che si completi l’iter dell’audit interno, considerando prematuri eventuali provvedimenti disciplinari, ma sulla vicenda indaga anche la Procura di Roma.

Una terza lettera è infatti pervenuta negli uffici di Piazzale Clodio a Roma: non ci sarebbe stato alcun passaggio di fascicoli da Viale Mazzini alla Procura, precisano dalla Rai, ma sulla base dell‘esposto anonimo pervenuto ai magistrati è stata aperta un’inchiesta al momento ancora contro ignoti. Il procuratore capo, Luigi Pignatone, ha affidato il fascicolo al pubblico ministero Francesco Caporale, esperto in reati contro la pubblica amministrazione, essendo la Rai un’azienda di diritto speciale, le cui azioni sono detenute dal Ministero del Tesoro. Secondo il Fatto, le irregolarità in stipendi e presenze coinvolgerebbero circa 35 giornalisti su 160, cioè più del 20 per cento. Sarà la magistratura a decidere se i comportamenti in questione rappresentano un reato. Intanto Luigi Gubitosi persevera nella sua linea di rigore, perchè se tra poco sarà varato il piano lacrime e sangue (600 esuberi tra prepensionamenti e contratti non rinnovati), è giusto che si cominci a tagliare laddove si annidano gli sprechi più clamorosi. Finalmente un direttore generale che si occupa davvero dell’azienda, verebbe da dire.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

One Comment

  1. Francesco

    marzo 5, 2013 at 17:57

    dov’è una fonte valida di questo articolo? Sul il Fatto non c’è traccia… a parte su Facebook e altri siti che campano sul copia-incolla 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *