Robert Downey Jr. su Max: “Da piccolo mi drogavo con mio padre. Ho lottato e ora sono un uomo nuovo”

By on marzo 13, 2013

text-align: justify”>robert downey jrROBERT DOWNEY JR. SU MAX – Rivelazioni scioccanti quelle rilasciate da Robert Downey Jr. sul mensile Max e riguardanti il suo rapporto con il padre e con la droga: “Mio padre non aveva idea di come si crescessero i figli – ha dichiarato l’attore – mi faceva recitare con lui solo perché una baby sitter sarebbe costata di più, e quando avevo otto anni mi passò il mio primo spinello”. Questo, dice, era l’unico modo in cui Downey Senior pensava di mostrargli affetto. Insomma, un’infanzia difficile che sembra averlo profondamente segnato fino a renderlo una delle icone dark di Hollywood, almeno fino a qualche anno fa quando i residui di quelle esperienze erano ancora presenti in lui. Ora forse ne rimangono solo le cicatrici: “Dopo anni passati a essere inaffidabile ho scoperto quanto sia bello portare a termine un progetto: è una forma di rispetto verso la vita”. Il lato sentimentale di Downey è stato caratterizzato in particolare dalla relazione con Sarah Jessica Parker negli anni ’80, dal matrimonio nel 1992 con l’attrice Deborah Falconer – da cui ha avuto il figlio Indio – e, dopo il divorzio, da quello con la produttrice Susan Downey nel 2005 da cui ha avuto, nel 2010, il figlio Exton Elias Downey.

Con i suoi figli cerca di essere diverso da com’è stato suo padre con lui, questo almeno dopo essersi definitivamente disintossicato, cosa che avvenne nel 2003: le cattive esperienze precedenti lo portarono, tra le altre cose, ad essere allontanato dal telefilm Ally McBeal.

Si è trattata sicuramente di una dura lotta contro gli stupefacenti e uno stile di vita che l’avrebbe portato presto alla degradazione se non si fosse deciso a fare qualcosa: “Ero convinto che da drogato avrei reso di più, e ho toccato il fondo. Ma poi fortunatamente sono risalito”. Un’evoluzione che l’ha dunque portato a essere un padre diverso dal suo, ma forse anche da come si è presentato lui stesso durante parte della vita del primo dei suoi figli: “Ora sono un padre presente, soprattutto con Exton, riesco perfino a cambiargli i pannolini: è una cosa difficile da fare se sei stonato”. Ma adesso Robert Downey è cambiato e l’adrenalina nel suo corpo è dovuta alle sue due grandi passioni: la cinepresa e il paracadutismo: “Amo recitare perché è un modo per distinguersi dagli altri, mentre il paracadutismo lo paragono all’eroina, ma è privo della grande negatività che genera la droga”. L’unica dipendenza rimasta? Quella per i vestiti: “Mi cambio tre volte al giorno, è un’ossessione!”. La completa e interessante intervista a Robert Downey la troverete sul mensile Max nel numero di Marzo.

Robert Downey è uno dei vincitori del Globen Golbes 2013

About Vanessa Colella

Nata a Roma nel 1989, ha conseguito la laurea triennale in Scienze Statistiche presso la “Sapienza”, e sta proseguendo i suoi studi con la laurea specialistica in “Statistica, assicurazioni e finanza”. Si è inoltre diplomata presso l’accademia di Roma “La maschera in soffitta”, prendendo successivamente parte ad alcuni spettacoli teatrali. Ama leggere i gialli e soprattutto d’estate…altrimenti lo studio passa totalmente in secondo piano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *