Spot De Cecco sotto accusa: “Denigra il pomodoro San Marzano”. Consorzio chiede risarcimento danni

By on marzo 17, 2013

text-align: center”>Spot De Cecco sotto accusa: "Denigra il pomodoro San Marzano"

Lo spot De Cecco, on air dallo scorso gennaio nell’ambito della nuova campagna aziendale, farebbe storcere il naso a chiunque sia pratico di cucina. Ha lo scopo di presentare i segreti della buona pasta, che sostanzialmente stanno nella pasta stessa. Perchè nonostante al protagonista manchino gli ingredienti principali come aglio e basilico, il problema non si pone: per fare una buona pasta, recita il claim, ci vuole una buona pasta. A scatenare la polemica sullo spot è una frase in particolare, quella il cui il cuoco in questione auspica per la sua pasta dei pomodori Pachino, ma nel suo frigo ci sono solo pomodori San Marzano e bisognerà accontentarsi di quelli. Una rèclame che non è passata inosservata nel settore e ha fatto imbestialire i produttori di pomodoro San Marzano.

Lo spot De Cecco va rettificato, afferma Pasquale D’Acunzi, presidente del Consorzio di tutela del pomodoro San Marzano, perchè danneggia l’immagine di un prodotto riconosciuto in tutto il mondo per le sue proprietà e trasmette all’ascoltatore un messaggio fuorviante, l’idea che per esaltare la pasta basta denigrare altri prodotti, anzichè promuoverne le proprietà associandole ad altri prodotti anch’essi di eccellente qualità. Di qui la richiesta di risarcimento danni per la lesione d’immagine

Lo spot De Cecco, come specificato in una nota ufficiale dell’ex consigliere regionale Pasquale D’Acunzi, sarà oggetto di richiesta di risarcimento. Il Consorzio San Marzano intende tutelare il proprio prodotto dalla rappresentazione pubblicitaria, in quanto lo spot è considerato

lesivo dell’immagine del pomodoro, provocando grave nocumento economico per gli operatori agricoli e industriali impegnati nel ciclo di coltivazione e trasformazione. Per queste ragioni, oltre a richiedere al pastificio De Cecco di rettificare lo spot, il Consorzio fa richiesta di compensare il danno causato nelle forme che l’azienda riterrà più efficaci concordandole con il Consorzio

Per la De Cecco, la nuova campagna potrebbe costare più del previsto.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *