Sprechi in Rai: la Corte dei Conti indaga sul cachet di Vieri (600mila euro) a “Ballando con le stelle”

By on marzo 12, 2013
foto-christian-vieri

text-align: center”>Vieri a Ballando con le stelle: Corte dei Conti indaga sul cachet

La Rai è finita ancora una volta nel mirino dei magistrati per i suoi sprechi. Oltre l’inchiesta aperta dalla Procura di Roma per irregolarità negli stipendi di alcuni giornalisti del Tg1, su Viale Mazzini si abbatte anche quella della Corte dei Conti, che sta indagando sul cachet di Christian Vieri a Ballando con le stelle: la partecipazione dell’ex calciatore al programma di Milly Carlucci in onda il sabato sera su Rai1 risale all’edizione 2011-2012. Il suo compenso suscitò non poche critiche per le cifre elevatissime, insieme a quello del collega Gianni Rivera. Secondo i magistrati 600mila euro per remunerare i passi di danza (?) di Bobo Vieri sono decisamente troppi e si cerca di capire se in quel caso si è verificata una fattispecie di danno erariale con uno spreco di denaro pubblico dei contribuenti.

Dalla Rai fanno sapere che le cose non stanno proprio così: secondo l’azienda la partecipazione di Vieri sarebbe costata soltanto (si fa per dire) 450 mila euro, dunque nè 600mila come ipotizzato dai magistrati, nè addirittura 800mila come previsto inizialmente dal contratto dell’ex calciatore con la produzione del programma. Troppi soldi comunque, soprattutto in un periodo di crisi economica imperante come quello a cavallo tra il 2011 e il 2012. Le critiche per l’ingaggio di Vieri nel talent della Carlucci si erano sollevate già all’epoca: l’indagine dei magistrati è partita proprio da un esposto presentato dal Codacons alla Corte dei Conti.

Gli sprechi in Rai sono sempre un tema caldo. A maggior ragione oggi, dopo la spending review operata dalla nuova dirigenza e l’annuncio di un piano lacrime e sangue per ridurre i costi aziendali che Gubitosi presenterà a breve. Lo stesso direttore generale della Rai ha disposto l’inchiesta interna sugli sprechi al Tg1 per turni notturni, giornate festive e straordinari (pagati ai giornalisti della redazione e mai svolti, o svolti solo in parte) che ha portato all’apertura di un fascicolo d’indagine da parte della Procura di Roma. L’atteggiamento di Viale Mazzini sembra decisamente più aperto rispetto al passato: dalla Rai trapela fiducia nei confronto delle inchieste della magistratura. Al momento la Corte dei Conti che indaga sul cachet di Vieri non ha ancora notificato alcuna notizia di reato.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *