#aggratis da domani sera alle 23.40 su Rai2 con Fabio Canino e Chiara Francini

By on aprile 29, 2013
foto di fabio canino e chiara francini aggratis rai2

text-align: justify”>foto di fabio canino e chiara francini aggratis rai2Partirà domani sera alle 23.40 su Rai2 il nuovo show comico di Gregorio Paolini: #aggratis. Al timone della trasmissione Chiara Francini, giovane promessa del cinema italiano e Fabio Canino. Si può ridere anche della crisi? Sarà questo il tema portante della programma che andrà in diretta tutti i martedì notte, dallo storico Studio 1 di via Teulada in Roma. “In ogni puntata ci saranno comici, dj, giornalisti, gente del web, ospiti speciali (gratuitamente)”– racconta la conduttrice (fonte Il Mattino). Sul palcoscenico si alterneranno attori già noti al grande pubblico come Simone Schettino, e il Trio Ardone, Peluso e Massa; insieme a nuove leve del mondo della comicità, scovate anche sul web, che affronteranno il tema della crisi in modo politicamente scorretto. “Quando Gregorio Paolini mi ha proposto il programma ho accettato con entusiasmo anche perché bisogna sempre mettersi alla prova” – prosegue la Francini. L’interazione con il mondo del web e con i social network in particolare, dovrebbe essere consistente. Già nel titolo, la trasmissione evoca un hastag in pieno stile Twitter.

foto-fabio-canino-chiara-francini

Rai2 continua a puntare sulla comicità per risollevare le sorti della rete, provata dai bassi ascolti sia in day time che in prima serata. L’altra trasmissione comica, Made in Sud, nonostante i continui spostamenti in palinsesto, continua a realizzare dei risultati molto soffisfacenti e superiori alla media di rete. Non a caso è prevista una promozione per il format con Elisabetta Gregoraci: la trasmissione approderà in prime time per due settimane, il 6 e il 13 Giugno prossimo. Un esperimento prima del black out estivo, che se dovesse dare dei buoni riscontri di pubblico, non è da escludere possa ripetersi già a partire dal prossimo settembre. Per il nuovo show firmato da Gregorio Paolini, l’appuntamento è confermato per domani sera a partire dalle 23.40 su Rai2. Per ridere #aggratis, del difficile momento storico che stiamo attraversando.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

One Comment

  1. rossella

    aprile 29, 2013 at 18:48

    E il regista? Di chi si tratta? Secondo me il 75% dipende dal regista. Guardate Forzano che lavoro ha fatto a Sanremo! Ha fatto passare anche qualche emozione: loro supervisionano tutto! Oggi i flop sono dovuti a quella sensazione di bidimensionalita’ dello spettacolo. Sembra tutto troppo asettico. Comunque ce ne sono tanti in cima alle mie preferenze. La Basile e’ una di questi. Ha una sensibilita’ molto acuta e riesce sempre a trovare l’inquadratura che restituisce un senso alla battuta. Con Castagna lavorava benissimo… Ma con tutti: e’ molto autorevole ma in senso positivo! Anche Guardi’ e’ favoloso: ha una grande capacita’ di catalogare gli argomenti: e’ molto selettivo. A tratti sembra un ragioniere: secondo me I promessi sposi sono stati una boccata d’ossigeno! Certo Boncompagni e tanti altri si fanno rimpiangere. Pero’ ci hanno laureati tutti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *