Aldo De Luca: è morto il critico tv del Messaggero e sosia di Occhetto al Bagaglino

By on aprile 18, 2013

text-align: center”>Aldo De Luca: è morto il critico tv del Messaggero

E’ morto a Roma il giornalista e critico televisivo Aldo De Luca, 68 anni, firma storica del Messaggero, quotidiano per cui seguiva i fatti del mondo della tv, dello spettacolo e del gossip. Il giornalista è stato stroncato da un improvviso malore al termine di una cena nella serata di martedì, mentre era insieme ad alcuni amici: ricoverato all’ospedale Santo Spirito non si è più ripreso. La notizia è stata diffusa dal sito del Messaggero.

Aldo De Luca, nato a Siena il 7 luglio 1945, era noto al pubblico tv anche come il sosia di Occhetto nelle trasmissioni televisive del Bagaglino. Ha partecipato a numerose trasmissioni Rai e Mediaset come critico ed esperto di spettacoli, come ad esempio al programma Amici di Maria De Filippi. Era noto nell’ambiete giornalistico per la sua ironia e la sua disponibilità.

Il Messaggero ha manifestato le condoglianze alla famiglia De Luca. Anche la Federazione Nazionale della Stampa esprime il proprio cordoglio alla famiglia del giornalista, ai suoi fratelli Athos (membro del Pd romano) e Sergio e ai colleghi della redazione con un comunicato ufficiale:

Aldo De Luca  si è sempre occupato di spettacoli ed era un apprezzato collega impegnato anche nel mondo teatrale. La redazione del quotidiano e il giornalismo romano perdono un valido e sensibile collega“.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *