Anticipazioni Uomini e Donne: oggi 4 Aprile continua il trono over

By on aprile 4, 2013
oggi 26 novembre continua il trono over

text-align: center”>oggi 4 Aprile continua il trono over

Dalle anticipazioni Uomini e Donne oggi 4 Aprile continua il trono over, ancora spazio quindi alle dame e ai cavalieri tanto amati da Maria De Filippi. Non solo però la presentatrice Mediaset è molto affezionata ai suoi adorati vecchietti, anche il pubblico infatti continua ad essere partecipe alle loro avventure. Ciò è possibile saperlo grazie ai vari dati auditel che ogni giorno premiano il trono over.

E’ proprio su questo punto che la redazione di Uomini e Donne continua a fare leva, i più giovani o coloro che hanno sempre amato la vecchia e classica formula della trasmissione di Maria De Filippi devono non poco rassegnarsi. Il trono over è quello che ha al momento la priorità su tutto, ogni settimana si registrano nuove puntate e poi ad avere un grande successo sono anche le sfilate. Proprio per questo il trono over continuerà ad essere protagonista assoluto delle settimane di Uomini e Donne.

Cosa andrà in onda quest’oggi 4 Aprile? In realtà la puntata di ieri è stata per la maggior parte del tempo occupata dalla sfilata delle donne in tenuta da crociera. Solo sul finale abbiamo assistito all’evoluzione della storia d’amore tra Guido e Barbara, i due insomma stanno proseguendo la loro conoscenza con grande entusiasmo, l’uomo si è detto molto emozionato e contento di frequentare Barbara. Nonostante qualche battibecco normale la conoscenza prosegue davvero a gonfie vele e c’è stato anche un bel bacio che ha suggellato tale sentimento. La puntata odierna però, stando alle anticipazioni Uomini e Donne, sarà un bel po’ movimentata e come al solito sarà tirato in ballo Antonio. Qui Elga parlerà nuovamente del patto segreto che Barbara e Antonio hanno stipulato per poter stare più a lungo all’interno della trasmissione di Maria De Filippi.

Il più nervoso sarà Guido che inviterà i protagonisti di questa vicenda a non parlare più perché è una discussione piuttosto soporifera. Barbara rimarrà non poco offesa dalle parole di Guido, ma Maria De Filippi la inviterà a darsi una calmata e soprattutto a non rovinare un rapporto che ha preso la giusta piega. Intanto siamo curiosi di scoprire se domani possa andare in onda il trono blu, Francesca Del Taglia finge con Eugenio Colombo? Questo sembra essere l’argomento dell’ultima puntata registrata.

About Lucia D Antuono

One Comment

  1. Rossella

    aprile 4, 2013 at 12:08

    Secondo me il trono over è il punto più alto dell’esperienza professionale di MdF; meriterebbe un riconoscimento anche dal mondo accademico. Se accadesse sarebbe una svolta culturale. Una volta credo di aver letto su un manuale di letteratura un concetto che non mi è mai stato chiaro e che non approfondii perché i miei studi non erano incentrati sulla televisione che è solo una piccola passione che coltivo per hobby. Il senso era questo: negli anni Ottanta nascevano le televisioni commerciali in una realtà dove il linguaggio televisivo doveva fare i conti con la “lottizzazione” degli spazi televisivi in proporzione al peso elettorale dei singoli schieramenti. Le professioni della comunicazione avevano un ruolo subalterno e nascevano nuovi linguaggi: inchieste giornalistiche sulla realtà del paese e sulle tragedie, con dirette storiche come lo sbarco sulla Luna e dolorosa vicenda di Vermicino che sconvolse tutto il Paese. Poi s’incrementarono il giornalismo sportivo e la satira politica. Le emittenti private cambiarono quel linguaggio. Il nuovo modello fu quello della TV americana basata sulla piena libertà d’iniziativa. Concettualmente fu una vera rivoluzione, perché la televisione commerciale non aveva più un intento educativo e assumeva la logica di una qualsiasi industria produttrice di spettacoli e cultura varia. Si diffuse la fiction e il gioco a quiz e si accantonò ogni censura moralistica. Lei incarna benissimo questo modello e lo supera perché ha rivoluzionato il talk show; c’è la conduttrice prestigiosa ma mancano le firme prestigiose e i grandi protagonisti del cinema e dello spettacolo che in quel contesto istituzionale assumevano l’immagine dei grandi divi. In quel momento storico l’Intellettuale che non era stato assorbito dalla scuola o dall’università. Oggi l’Italia è diversa e il suo talk rimane uno spazio d’avanguardia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *