Il Commissario Montalbano: il riassunto della terza puntata, “Una voce di notte”

By on aprile 30, 2013
Il Commissario Montalbano - terza puntata

text-align: center”>Il Commissario Montalbano - terza puntata

IL COMMISSARIO MONTALBANO – Il successo del Commissario più amato d’Italia, Salvo Montalbano, sta aumentando di settimana in settimana: il terzo episodio dedicato alle gesta del personaggio inventato dallo scrittore Andrea Camilleri, “Una voce di notte”, ha ottenuto infatti 10.223.000 telespettatori e il 36,43% di share.

Il Commissario Montalbano, Una voce di Notte” è stato trasmesso ieri sera su Rai 1; nel cast di questa terza puntata abbiamo visto Luca Zingaretti (Salvo Montalbano), Cesare Bocci (Mimì Augello), Peppino Mazzotta (Fazio), Saverio Marconi (Michele Strangio), Angelo Russo (Catarella), Andrea Croci (Giovanni Strangio), Marcello Perracchio (Pasquano), Antonio Milo (Luciano Sponses), Roberto Nobile (Nicolò Zito), Giacinto Ferro (Bonetti Alderighi), Davide Lo Verde (Galluzzo), Mirella Petralia (Adelina) e Alice Torriani (Amalasunta). Le indagini del Commissario Salvo Montalbano stanno diventando sempre più complicate e piene di colpi di scena inaspettati: vediamo nei dettagli quello che è successo in “Una voce di notte”.

montalbano-una-voce-di-notte-foto

Montalbano non è più giovane come una volta, infatti è di nuovo il momento del suo compleanno: proprio in una giornata così speciale Salvo arresta un pirata della strada, senza sapere che si tratta Giovanni Strangio, figlio del presidente della Provincia di Montelusa. Nel corso della stessa giornata Guido Nicotra denuncia un furto avvenuto nel supermercato del quale è direttore: il negozio però è notoriamente controllato dal clan mafioso dei Cuffaro. L’onorevole Mongibello è il presidente del consiglio d’amministrazione, oltre che l’avvocato di fiducia della famiglia, e ciò non è casuale. Nel frattempo Nicotra si suicida nel proprio ufficio: Mongibello accusa Montalbano ed Augello di colpevolezza, a causa del loro interrogatorio un po’ troppo insistente. In realtà si scoprirà poi che non si tratta di suicidio, bensì di omicidio; la faccenda si complica e il dottor Pasquano, l’unico che può dare credibilità a questa teoria attraverso i propri esami, si rifiuta di diffondere i risultati forse a causa di minacce inflittegli dai veri colpevoli. Montalbano però è deciso ad andare fino in fondo, e visto che alcuni cercano di fermarlo decide di ricorrere a metodi “poco legali” per trovare la verità. In questo modo il commissario scopre il colpevole dell’assassinio di Mariangela Carlesimo, una giovane 20enne trovata accoltellata a casa del presidente della Provincia: in realtà la ragazza, non era la fidanzata del figlio di quest’ultimo, ma la sua amante.

Infatti l’uomo, professore, era l’insegnante di Mariangela e aveva intrapreso una relazione con lei: questo legame però l’ha portata alla morte, causata proprio da chi diceva di amarla. Il caso è collegato con quello di Nicotra e Montalbano si introduce nell’ufficio sequestrato del defunto insieme a Fazio: sul luogo del crimine trova un computer e un mp3 appartenuti allo scomparso e li utilizza per mettere in piedi un ricatto rivolto all’onorevole. Grazie alla registrazione di una telefonata, Montalbano riesce a tentare di estorcere all’uomo 2 milioni di euro, come scusa per incontrarlo ed arrestarlo: proprio durante la consegna però l’onorevole viene ucciso a distanza da un ignoto, forse appartenente alla famiglia Cuffaro. Nel frattempo anche il Presidente si uccide, non appena scopre che Montalbano e i suoi conoscono la verità. Il cerchio si è chiuso, e Montalbano ha concluso le indagini tra mafia e politica, almeno fino al prossimo omicidio. L’appuntamento con la quarta e ultima puntata intitolata “Una lama di luce”, è fissato per lunedì prossimo, 6 maggio, dalle 21.10 su Rai 1.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *