La7, parla Cairo: “Nessuna fuga di star, ottimi rapporti con Gruber e Crozza”

By on aprile 13, 2013
Urbano Cairo sull'affaire Gruber-Floris

text-align: center”>La7, parla Cairo: "Nessuna fuga di star, ottimi rapporti con Guber e Crozza"

Urbano Cairo smentisce l’esodo di star da La7: le notizie diffuse nelle ultime ore dal Fatto Quotidiano e rilanciate da altre testate sulla possibile dipartita di grandi star dalla rete sarebbe infondata. Il neoproprietario di La7, che sarà operativo tra circa un mese, precisa di avere grandi progetti per l’emittente: intervistato da Maria Volpe per il Corriere della Sera,  dice la sua sulle voci che vorrebbero Lilli Gruber prossima ad un ritorno in Rai, così come Crozza e Santoro, entrambi tentati dal servizio pubblico.

Urbano Cairo presenterà il suo piano industriale a giugno: pochi mesi per decidere investimenti, tagli ai costi, strategia editoriale e contenuti. L’obiettivo è risanare i conti e valorizzare al meglio le risorse interne, puntando su quei “gioielli di famiglia” che garantiscono a La7 credibilità e ascolti, come appunto Otto e mezzo della Gruber, Crozza nel Paese delle meraviglie e Servizio pubblico di Michele Santoro. Per questo Cairo tranquillizza quanti hanno dato peso alle indiscrezioni su una possibile partenza di volti noti da La7 e spiega che spesso queste voci sono frutto di una strategia di mercato ben precisa da parte di chi fa gli interessi delle grandi star (una frecciata indiretta a Beppe Caschetto, agente di Gruber e Crozza?):

Non mi risulta questa fuga di star, sono in ottimi rapporti con tutti loro. So che sono dispiaciuti per queste notizie. Questa è una rete che perde un sacco di soldi e non so se sarà risanabile in tempi brevi, ma si può fare un buon lavoro. Qualcuno però forse ha paura, mette le mani avanti. Conosco il mondo dello spettacolo: gli agenti, quando devono negoziare o rinegoziare i contratti dei propri assistiti, usano varie tecniche…

A suffragare l’ipotesi che la Gruber potrebbe dirigersi verso Rai1 c’è il fatto che il suo contratto non è stato rinnovato a fine marzo. Allo stesso modo, nel contratto di Crozza esiste una postilla che gli permette di lasciare l’azienda in caso di vendita. Cairo minimizza e spiega di essere in contatto con entrambi:

Lilli Gruber l’ho sentita per Pasqua, ci siamo fatti gli auguri con grande serenità. Io ho progetti per lei. Quanto a Crozza non lo sento abitualmente, ma adoro lui e i suoi spettacoli (…) L’ultima volta che ho parlato con Crozza mi ha detto: ‘Dimagrisco qualche chilo e poi vengo a fare un po’ di allenamento al Torino’

Non una parola su Santoro, che recentemente è stato protagonista di uno scontro con il direttore Paolo Ruffini in merito alla querelle Grasso-Travaglio, mentre sull’arrivo di Piero Chiambretti, amico di Urbano Cairo con cui condivide la passione per la squadra del Torino, non ci sono certezze.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

One Comment

  1. MARCO

    aprile 15, 2013 at 17:00

    Non capisco come possa avere cosi tanta simpatia e stima il Sig Cairo con la Sigr.Gruber. Visto che usa l’auricolare con le domande di Paolo Pagliaro, senza il quale non andrebbe da nessuna parte. Altro che tenerla……………..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *