L’Edicola Fiore (di Rosario Fiorello) passerà in Rai?

By on aprile 17, 2013
edicola fiore rosario fiorello

text-align: justify”>edicola fiore rosario fiorello

FIORELLO CON L’EDICOLA FIORE TORNA IN RAI? – L’ultimo show in Rai di Rosario Fiorello risale a Il Più Grande Spettacolo Dopo Il Week End andato in onda nel novembre 2011. Oltre un anno di stop per lo showman che, nel frattempo, si è dilettato sul web con la sua rubrica quotidiana dal titolo Edicola Fiore. La sua rassegna stampa fatta col cellulare ormai è apparsa in numerosi programmi ed è stata addirittura adottata da SkyUno (che ne ha acquisito i diritti lo scorso dicembre 2012) e da radio RTL 102,5.

Secondo quanto riporta il settimanale Oggi, la cavalcata al successo di questo format-cheap non si fermerà al satellitare ma potrebbe presto passare anche in Rai. Pare infatti siano in corso delle trattative fra lo showman e la Rai per cercare di dirottare l’Edicola sulle frequenze di RadioDue e – addirittura – di spostarlo su un canale tv (del digitale terrestre?) e su una web tv nel sito Rai.tv. In ogni caso, il progetto in questione dovrebbe coinvolgere la prossima stagione televisiva.

Se ne riparlerà dunque a settembre 2013 (o qualche settimana prima). C’è da dire che l’Edicola di Fiorello è molto cara al nuovo direttore di RaiUno, Giancarlo Leone, tanto che spesso e volentieri la condivide sul suo social di riferimento. Si prospetta un pre-serale, magari al posto dell’inflazionato Affari Tuoi?

Ci chiediamo, infine, se sia proprio necessario “ri-acquistare” Fiorello per realizzare dei contenuti sull’attualità vista con gli occhi della gente comune… Bontà loro!

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

One Comment

  1. rossella

    aprile 17, 2013 at 13:56

    Secondo me Fiorello ha colto nel segno! Un grandissimo istrione come lui ha preferito una modalita’ che e’ a meta’ tra la satira e la denuncia.
    Certamente ha fatto il punto sulla posizione dell’artista o comunque del comunicatore nell’Italia di oggi.
    Mi sembra quasi un santo patrono. Certo: a ciascuno il suo! Infatti ce ne sono per ogni esigenza e ciascuno per un verso o per l’altro incarna le attese di ogni generazione.
    Mi sembra strano poter dire: Fiorello ha fatto la scelta giusta. Io all’edicola non ce lo vedevo proprio! Pero’ penso che nel tempo questo suo saper fare anticamera lo ripaghera’! E’ stato molto umile.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *