M5S, Marino Mastrangeli espulso per le ospitate dalla D’Urso: “Io come Bruce Lee, ne atterro 50. E’ una farsa”

By on aprile 23, 2013

text-align: center”>M5S, espulso Marino Mastrangeli per le ospitate dalla D'Urso

Il senatore Marino Mastrangeli è stato espulso dall’assemblea riunita del parlamentari del Movimento 5 Stelle. La sua smania di protagonismo gli è costata la sfiducia da parte dei colleghi, che hanno discusso in diretta streaming la sua espulsione. Ora sarà la Rete, come previsto dal Codice di comportamento degli eletti del Movimento a decidere se rendere effettiva la sua espulsione. Quello in diretta su LaCosa è stato una sorta di processo con Mastrangeli sul banco degli imputati, a difendersi dall’accusa non tanto di aver violato il regolamento, quanto di aver tradito lo spirito del Movimento 5 Stelle preferendo farsi ospitare nei salotti tv mentre tutti gli altri erano al lavoro in queste prime settimane in Parlamento.

Per non parlare poi delle scelte di Mastrangeli, che non solo si è concesso in tv, ma lo ha fatto nel contenitore trash da evitare per eccellenza, quello di Pomeriggio 5 con Barbara D’Urso. Ora, il Codice del Movimento 5 Stelle parla chiaro: sì alle interviste, mentre bisogna evitare le ospitate televisive nei talk show, dove il rischio è di finire nel tritacarne mediatico in pasto ai politici di professione. E Mastrangeli ha provato ad aggirare più volte il veto chiedendo di presenziare nei programmi della D’Urso (ma anche a Piazzapulita di Corrado Formigli) con un collegamento in diretta, dunque fuori dagli studi, e senza interagire con altri ospiti.  Chiacchierate one-to-one che in questo modo non lo avrebbero messo nella condizione di violare le regole.

L’espediente non è bastato a far sì che la sua esuberanza passasse inosservata e già la scorsa settimana il capogruppo al Senato Vito Crimi annunciava l’intenzione di proporre all’assemblea riunita degli eletti l’espulsione di Mastrangeli (che contemporaneamente era in tv a spiegare alla D’Urso che “mia moglie non lavora per me com a spese dello Stato ha scritto Il Fatto Quotidiano, lei è la mia musa ispiratrice“). Detto, fatto. L’assemblea si è riunita per discurere il caso Mastrangeli: durissimi i toni della capogruppo alla Camera Roberta Lombardi, che ha anche annunciato azioni legali contro contro un “avvocato romano e collaboratore di Mastrangeli, sedicente attivista” che l’ha querelata “per percosse ed ingiurie in campagna elettorale“. Critico anche Alessandro Di Battista che gli ha rinfacciato di perdere tempo in tv o a cancellare i commenti negativi dalla propria pagina Facebook anziché lavorare. La difesa di Mastrangeli non si è fatta attendere. Un’invettiva molto naif, nel suo stile, con la richiesta di istituire un referendum tra gli iscritti sulle partecipazioni televisive (bocciata dall’assemblea):

Sono come Bruce Lee,  ne atterro cinquanta alla volta ma questo processo è una farsa. Non è che per 5 anni mettiamo la mordacchia ai parlamentari che non possono parlare (…) Chiediamo agli iscritti se i parlamentari possono, a titolo personale, intervenire per rilasciare interviste. Perché essere processato per il gravissimo diritto di intervista giornalistica mi sembra una farsa (…) sarebbe incostituzionale (…) sul regolamento c’è scritto di ‘evitare’ di partecipare: è un consiglio. Se volete cambiare le regole chiedetelo agli iscritti, che sono sovrani. Se lo faranno immediatamente smetto e, a al limite, mi dimetto

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *