Maurizio Crozza a Ballarò imita Giorgio Napolitano (video): “Io, nel dubbio, mollo!”

By on aprile 3, 2013

text-align: center”>Maurizio Crozza a Ballarò imita Napolitano

Maurizio Crozza ha rispolverato un cavallo di battaglia mai abbandonato: nella puntata del 2 aprile di Ballarò, il talk di Giovanni Floris su Rai3, ha commentato i fatti della settimana nella sua consueta copertina introduttiva, tutta dedicata alla scelta del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano di nominare dieci personalità (già denominati dalla stampa “saggi“) tra esperti e personaggi del mondo politico per provare a provare un’intesa tra le forze politiche in Parlamento. E chi meglio del Napolitando di Crozza può esprimere tutte le perplessità che accompagnano questo delicato passaggio politico? E’ così che il comico apre la sua copertina a Ballarò:

“Care italiane cari italiani, caro Giova, è con viva e vibrante soddisfazione che il presidente della Repubblica vi comunica che oggi si è tenuta la prima riunione con i saggi, da me nominati, ed è stata fruttuosa. La prima cosa che mi hanno chiesto è stata: c’è mica un’uscita di servizio, magari sul retro? Ed io ho risposto: e se ci fosse stata, io sarei ancora qua?

Dopo il salto, il video della copertina di Crozza

Maurizio Crozza dedica la sua copertina di Ballarò di martedì 2 aprile ad uno sconsolato Giorgio Napolitano. La sua parodia del Capo dello Stato non perde mai in originalità, anche perchè il Presidente è sempre più protagonista della scena politica nazionale con le sue scelte decisive. Peccato che molte si siano rivelate fallimentari, come quella del governo tecnico, quella dell’incarico a Bersani e chissà cosa ne sarà di quella dei “saggi”. Per questo il Napolitano di Crozza fa anche una sana autocritica:

Ho fatto un governo di tecnici ed è fallito, ha indetto le elezioni e sono fallite, ho nominato Bersani ed ha fallito… che volete ancora da me? Io, fossi in voi, solo per scaramanzia, non mi chiederei più niente. Oggi sono messo così male che se dico ‘buon lavoro’ a Floris, la prossima settimana neanche La prova del cuoco presenta…

La situazione di stallo è talmente difficile da affrontare che ormai Napolitano appare sconsolato: “Io non so che c**** fare!“. E calcola quanti giorni mancano alla fine del suo mandato: “Io, nel dubbio, mollo!“. Poi il saluto intonando una canzone sulla fine del mandato e l’abbandono del Colle. Un Maurizio Crozza tutto da ridere. E da rivedere.

http://youtu.be/ZE9gj4aldqE

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

One Comment

  1. Gianni

    aprile 13, 2013 at 12:15

    scrivo soltanto per far presente che Crozza é ripetitivo nei suoi spettacoli, ma sooprattutto scrivo per affermare che il suo smalto Crozza l’ha perduro definitivamente a San Remo. Si guardi allo specchio Crozza e nori le scene di quello spettacolo.E’ stato desolante: masticava amaro e andava avanti e indietro sul palco, senza un munimo di presenza di spirito per zittire quei quattro (quattro di numero) facinorosi.
    Se non fosse stato per l’intervento di Fazio avrebbe doviuto troncare lo spettacolo.
    Questo é il grande comico? Un grande comico avrebbe saputo in quell’occasione addirittura sorprendere, Invece abbiamo assistito ad un uomo afflitto e in disagio.
    Dovrebbe anche cambiare registro con quelle solite scene sul Presidente della Repubblica. Che noia!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *