Pechino Express 2: Emanuele Filiberto non ci sarà. Chi prenderà il suo posto alla conduzione?

By on aprile 8, 2013

text-align: center”>

EMANUELE FILIBERTO NON CONDURRÀ PECHINO EXPRESS 2 – Cambio di guardia confermato per la conduzione della seconda edizione del reality Pechino Express. Ad annunciarlo è lo stesso Emanuele Filiberto sul suo profilo twitter, dove conferma ormai di essere fuori dai giochi, e lo fa con una sottile (ma neanche tanto) sotto nota di veleno:

Pechino express: squadra che vince non si cambia e se possibile si difende… In bocca al lupo a chi mi sostituirà

Si confermano dunque tutte le voci che lo volevano fuori già da un po, e comincia il tam tam di nomi, alcuni non del tutto entusiasmanti, che potrebbero approdare al suo posto alla conduzione dell’insolito viaggio tra territori intercontinentali. Tra i “papabili” sostituti, svetta il nome di Nicola Savino, circolante in rete già da qualche tempo e di cui già noi in passato vi avevamo parlato, ed ora che la remota ipotesi di una riconferma del principe è completamente sfumata, il suo nome pare essere quello più probabile. Savino, non molto tempo fa, nello studio di Quelli Che si è lanciato in una critica “a due nomi” proprio riguardo al conduttore di Pechino Express, lasciando intendere che fosse stato preferito alla conduzione del reality per il cognome blasonato che si porta dietro. Altro nome emerso per la sostituzione sarebbe quello di Costantino della Gherardesca, l’ironico nobile che ha fatto della sua cultura, ampia quasi quanto il suo peso, il suo cavallo di battaglia come concorrente alla prima edizione di Pechino Express, rivelandosi, insieme al nipote Barù, il vincitore morale del programma.

Nessuno dei due probabili sostituti convince fino in fondo, anche se tra i due, se proprio bisogna scegliere, il passaggio di testimone sarebbe più interessante se lasciato nelle meni dell’altro nobile Costantino. Orfani dei flop Star Academy e Rai Boh, potrebbero entrare nella lista dei successori anche i due figli dei Pooh Daniele Battaglia e Francesco Facchinetti, ambedue vecchi pupilli di Simona Ventura, ma la possibilità che siano loro ad avventurarsi per il mondo come conduttori è alquanto remota.

Anche se Filiberto non ha brillato di spontaneità e per alcuni tratti la sua voce somigliava ad un navigatore satellitare, in quel contesto la sua presenza era ben calibrata, non invadente, e per la prima volta nella sua carriera televisiva sembrava aver trovato la sua giusta dimensione. Il programma è uno di quei casi paradossali in cui la critica e chi segue apprezza, ma lo share dice esattamente il contrario, registrando numeri scarsi di telespettatori che farebbero supporre che si tratti di un programma dallo scarso appeal. In realtà, i veri motivi che non hanno fatto decollare il programma sono da ricercarsi in altro, scarsa pubblicità, giornata scelta densa di accanita concorrenza, e non nel conduttore che è riuscito a mettere d’accordo anche i detrattori di Filiberto, quelli che lo avrebbero cacciato a suon di badilate dalla televisione italiana. Intanto, il lavoro sul programma si è avviato a pieno ritmo, e già arrivano le prime voci sui componenti del cast. Chiunque prenderà il posto di Emanuele Filiberto riuscirà a mantenere il giusto distacco e a convincere il pubblico di affezionati? E voi, chi vorreste alla conduzione?

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *