Quarto Grado, stasera il caso delle gemelline Schepp: dove le ha nascoste il padre?

By on aprile 26, 2013
Quarto Grado stasera

text-align: center”>Quarto Grado stasera

QUARTO GRADO, STASERA CASO DELLE GEMELLINE SHEPP – Quarto Grado stasera parlerà del caso delle gemelline Schepp, rapite il 30 gennaio 2011 dal papà Matthias, che dopo averle nascoste (o uccise, ancora non si sa), si è tolto la vita a Cerignola. L’uomo, prima di aver scelto di suicidarsi, ha lasciato un vero e proprio testamento in cui annunciava la sua morte e anche come si sarebbe diviso il patrimonio tra i diversi famigliari: “Le mie figlie, vale a dire Alessia e Livia, devono ereditare ciascuna la metà di ciò che è loro dovuto. Loro devono essere gli eredi legali. […] Qualora le mie figlie Alessia e Livia non siano più in vita, mio fratello e mia sorella, Daniel e Maja Schepp, devono essere gli eredi principali ed ereditare ciascuno in parti uguali”. Nello studio di Rete 4 si parlerà perciò delle indagini e delle ultime novità.

shepp-famiglia

I CASI PIÙ SEGUITI IN ITALIA – Nella puntata di questa sera verrà trattato anche il caso di Domenico Belmonte: ci sono state delle nuove perizie che hanno messo con le spalle al muro l’ex direttore sanitario del carcere di Poggioreale, che, dopo essere stato etichettato come l’unico omicida di sua moglie e di sua figlia – e avrebbe, per giunta, anche pensato personalmente all’occultamento dei cadaveri -, ora è ritornato in libertà. Non verrà tralasciato il caso sulla scomparsa di Roberta Ragusa, visto che parlerà nuovamente il testimone Loris Gozi; né quello di Yara Gambirasio, la ragazzina uccisa da un uomo (si presume che sia un uomo e non una donna) senza una ragione ben precisa; e nemmeno quello di Sarah Scazzi, al quale, pochi giorni fa, è stato dedicato uno speciale di approfondimento.

NUOVE VERITÀ? – Una puntata dedicata quindi ai casi più intricati d’Italia, seguitissimi dai telespettatori, che desiderano sempre che giustizia presto venga fatta. Verrà a galla forse qualche scottante verità nella trasmissione? L’appuntamento è fissato in prima serata sempre su Rete 4!

About Pascal Ciuffreda

Classe 1992, un ragazzo come tanti, ma con un’ingovernabile voglia di comunicare scrivendo. Studente di filosofia con diverse passioni: divorare libri senza pregiudizi, seguire qualsiasi tipo di programma televisivo (da quelli incentrati sulla cultura a quelli più trash), ascoltare tanta musica, e scrivere articoli sui più svariati argomenti. Puzza sotto al naso, mai; entusiasta sempre di sperimentare e sperimentarsi. Il suo motto? Vivere militare est.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *