Quirinale, Giorgio Napolitano di nuovo al Colle

By on aprile 20, 2013

text-align: center”>

GIORGIO NAPOLITANO RIELETTO PRESIDENTE – Il tormento è giunto al termine. Alla sesta votazione il presidente uscente, Giorgio Napolitano, ottiene il quorum e si accinge a tornare al Colle. Lo scrutinio appare ancora in corso ma i giochi ormai sono fatti. Non appena Giorgio Napolitano ha ottenuto i 504 voti, un lungo applauso ha invaso l’aula durante lo spoglio delle schede, lette dalla neo presidente della Camera Laura Boldrini. Dal canto suo, Stefano Rodotà si è dissociato da ogni tipo di protesta. “Quello che decide il Parlamento è democrazia” ha dichiarato il giurista candidato del Movimento 5 Stelle. Tirando le somme di queste “Quirinarie 2013”, indubbiamente il grande sconfitto è l’ormai ex segretario del Partito Democratico, Pierluigi Bersani, il quale ha annunciato le proprie dimissioni ieri sera.

Il sesto scrutinio è giunto al termine, Giorgio Napolitano è stato rieletto e intanto piazza Montecitorio è in continuo fermento in attesa dell’arrivo di Beppe Grillo. Il leader del Movimento 5 Stelle ha lanciato il seguente appello sulla sua pagina Facebook: “Ci sono momenti decisivi nella storia di una Nazione. Oggi, 20 aprile 2013, è uno di quelli. Sto andando a Roma. Sarò davanti a Montecitorio stasera. Rimarrò per tutto il tempo necessario. Dobbiamo essere milioni. Non lasciatemi solo o con quattro gatti. Di più non posso fare. Qui o si fa la democrazia o si muore come Paese”. La voce del popolo non è stata ascoltata nemmeno stavolta, gridano i grillini. Non sono bastate le proteste fuori da Montecitorio, chiedendo a gran voce “Rodotà presidente”. Ma i cittadini, delusi da queste “quirinarie”, non intendono arrendersi e già in molti si sono diretti verso Piazza Montecitorio. In seguito Beppe Grillo in seguito ha dato forfait attraverso un tweet sul suo profilo: “Arriverò a Roma durante la notte e non potrò essere presente in piazza. Domattina organizzeremo un incontro con la stampa e i simpatizzanti.”

About SimonaBerterame

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *