The Following: in arrivo il sorprendente finale di stagione. Serie rinnovata ma solo per 3 anni. Ecco perchè

By on aprile 28, 2013
the following

text-align: justify”>The Following, la serie evento lanciata in pompa magna poco più di due mesi fa (era nella lista dei 4 telefilm più attesi dell’anno), arriva al capolinea. Niente paura, parliamo del finale di stagione. Il thriller con Kevin Bacon infatti, complice l’ottimo risultato di ascolti, è stato già rinnovato per altre due stagioni. Peccato che saranno le uniche e sole.  Gli accordi infatti erano chiari fin dall’inizio: solo 15 puntate per anno (al contrario delle canoniche 22) e un numero limitato di tre stagioni al massimo. Questo per non diluire il pathos e la potenza narrativa di una storia densa di colpi di scena (si rischiava di fare la fine di “Lost”) ma soprattutto per fare si che Kevin Bacon possa continuare la sua carriera al cinema. Nel frattempo è già uscito il trailer del sorprendente finale di stagione (negli Usa andrà in onda la settimana prossima, da noi il 13 Maggio) e si moltiplicano le indiscrezioni sulle novità delle prossime serie. Vediamole insieme.

claire

La serie è stata ideata con un meccanismo simile a quello delle scatole cinesi. Il finale di stagione della prima serie non lascerà troppi punti di domanda o questioni aperte, i fan potranno dirsi soddisfatti della chiusura di alcune vicende ma, contestualmente, l’ultima puntata aprirà nuove tracce e nuove storie che verranno poi sviluppate nel corso della seconda stagione. Non tutti i personaggi di questa prima serie saranno presenti anche nella seconda ma, su tutti, bisognerà tenere gli occhi puntati su Debra Parker, la collega che guarda le spalle di Ryan Hardy.

Per quanto riguarda quello che accadrà nelle ultime tre puntate rimanenti vi diciamo che già dalla prossima (“Heavenport”) verrà messo in salvo il piccolo Joey (grazie ad un aiuto inaspettato) mentre una tragedia immane farà da filo conduttore nel penultimo episodio (“The end is near”). La puntata 15, “The Final Chapter”, sarà tutta per Carrol, Hardy e Claire. La location? Un faro abbandonato.

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *