The Voice: Raffaella Carrà smentisce ogni polemica sul talent e la presunta censura di Daniele Vit

By on aprile 21, 2013

text-align: center”>

Non molto tempo fa vi avevamo parlato di una presunta censura nel talent di Rai 2 The Voice nei confronti di uno dei concorrenti del team Carrà, nello specifico Daniele Vit, già reduce da X Factor 3 e Sanremo, eliminato nella prima puntata delle battle su un pezzo dei Maroon 5. Stando a quanto detto dai ben informati di TvBlog, infatti, pareva che al termine di quella specifica doppia esibizione, al momento della scelta dell’avversario Matteo Lotti, Vit avrebbe detto una frase che i presenti in studio avrebbero ascoltato ma che sarebbe stata cancellata in post-produzione durante “l’impacchettamento” della puntata. Non solo, sempre per lo stesso talent alcuni hanno alzato la voce sottolineando come, in quella stessa esibizione, il microfono di Daniele sarebbe stato abbassato di due toni per “smorzare” la sua esibizione, ed inoltre sempre i ben informati avrebbero notato una generale differenza tra le prestazioni in studio e quelle sentite da casa, dove invece sarebbe parso che alcune stecche prese in studio fossero state mascherate, sempre in post produzione. Ebbene, la Raffa nazionale ospite ieri pomeriggio nello studio di TvTalk è intervenuta su questo fatto specifico, smentendo categoricamente ogni ipotesi di manomissione delle esibizioni.

Durante la sua ospitata di ieri pomeriggio, a Raffaella Carrà è stata posta una domanda arrivata dagli stessi lettori di TvBlog che, leggendo delle presunte manomissioni in video dell’esibizione di Daniele Vit, hanno chiesto in merito chiarimenti a Raffaella che, con la solita grinta e charme che da sempre la contraddistinguono, ha risposto con queste parole:

La contestazione di Vit? Noi decidiamo sul momento, è vero che lui ha fatto tutto quello che gli avevo consigliato, ma non è riuscito a stare al tempo, cosa che invece è riuscita meglio al suo sfidante. Comunque non c’è stato nessun taglio nel montaggio.

Assodato dunque che dietro l’eliminazione del giovane concorrente non ci sia nulla di occultato, le dichiarazioni di Raffaella hanno fatto luce anche su un’altra spinosa polemica che ha cominciato a girare intorno a The Voice dopo alcune frasi scritte da Piero Pelù sul suo profilo Facebook.

Dopo la messa in onda della prima puntata, Piero Pelù, uno dei quattro coach insieme a Carrà, Cocciante e Noemi, sulla propria pagina Facebook scrisse una frase ai suoi fans che scatenò alcune polemiche sulla fase delle battle, in particolare sul meccanismo di scelta delle accoppiate nei duelli/duetti:

[…] A the Voice il gioco si fa duro, sono passate le tre prime battaglie\duelli\duetti, e naturalmente con le prime eliminazioni arrivano anche le prime delusioni dei cantanti […] Sulle scelte delle accoppiate avevo altre idee, ma la produzione del programma mi ha convinto a fare quel che avete poi visto e sentito, e così ho scontato la mia scarsissima esperienza televisiva.

Dando un’occhiata al regolamento del talent, in effetti si nota come è espressamente scritto che “ogni decisione produttiva, relativa ai “duetti” (ossia l’abbinamento dei TALENTI, l’ordine di esibizione e la scelta dei brani) sarà determinata discrezionalmente dalla Produzione“, e viene specificato come “tali scelte” siano “insindacabili ed inappellabili. Eppure, nell’ospitata di ieri le parole della Raffa hanno detto tutt’altro, e, continuando nella risposta posta dai lettori di TvBlog, ha detto:

Le battle le abbiamo decise noi e abbiamo pure sbagliato perché li abbiamo presi troppo bravi, quindi la produzione non c’entra nulla.

Produzione o non produzione? Questo è il dilemma, ma in fondo, come dice lo stesso Pelù, loro non sono li per giudicare, ma per mettere dubbi.

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *