Virginia Raffaele imita Francesca Pascale a Servizio pubblico: “Amò parla piano, Travaglio ci sente”

By on aprile 12, 2013

text-align: justify”>

La presenza di Virginia Raffaele, annunciata sulla pagina Facebook di Servizio pubblico, ha riscosso enorme successo: l’imitatrice ha fatto irruzione nel programma di Michele Santoro in onda su La7 restituendo un po’ di leggerezza ad una puntata quasi interamente dedicata alla povertà e alla crisi (economica e politica). L’ironia della Raffaele nei panni della fidanzata di Berlusconi Francesca Pascale ha fatto da contraltare alle dichiarazioni pesantissime rilasciate da Francesco Chiesa Soprani sui rapporti del Cavaliere con le Olgettine e in particolare on le minorenni Ruby e Noemi, di cui Soprani è stato agente.

Apprezzatissimo anche in rete, l’intervento di Virginia Raffaele ha convinto tutti: un divertito Michele Santoro l’ha accolta in studio (“Michè, vi volevo ringraziare per il servizio che avete fatto al mio ragazzo, gli avete ridato vita“) e un sorridente Marco Travaglio ha incassato le battute della “first lady” in pectore (“Dove sta quel giornalista, quello del gossip, quello che sa sempre tutto. Io ogni volta al mio ragazzo dico ‘amò, parla piano che Travaglio ci sente!’“). La parodia della Pascale è un concentrato di battute a raffica (il video dopo il salto, ndr)

“Lui la mattina si sveglia e fa colazione con i frollini, io lo aiuto a prepararsi, gli annodo la cravatta, gli sistemo i capelli col pennarello… Poi va al Monte Citorio e ora si è fissato che vuole andare pure al Colle, ma dico io: un po’ di mare, no? Io sono napoletana, soffoco (…) La prima legge che vuole fare al Colle è stabilire l’altezza massima dei corazzieri a un metro e cinquanta, pennacchio compreso, sennò nelle foto gli arriva al ginocchio (…) Il mio ragazzo ha detto che quando sarà Presidente metterà la sua foto ovunque, in tutte le scuole, pure nei tribunali, e così dirà: ‘Mi volevate vedè in tribunale? Eccomi qua!’“.

Geniale nella sua capacità parodistica, l’intervento di Virginia Raffaele ha ridato a Servizio pubblico quell’identità che sembrava smarrita nelle ultime puntate: inchieste, dibattito, temi scottanti e contributi inediti, ma anche incursioni satiriche, quando un tempo ospite ricorrente dal salotto di Santoro era Sabina Guzzanti. Decisamente da rivedere.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

One Comment

  1. rossella

    aprile 12, 2013 at 14:46

    Che divertente! Francesca Pascale ha accolto questa parodia con molto spirito.
    Come darle torto! Del resto esce la parte migliore di ogni ragazza!
    Si stava perdendo di vista questo elemento… Secondo me e’ colpa dei testi delle canzoni che non celebrano piu’ la bellezza di avere la nostra eta’… Questa mattina ascoltavo i Neri per caso e pensavo a quanto siamo lontani da una canzone come Le ragazze… Che sfidano le opinioni della gente, hanno gli occhi limpidi di chi dice la verita’ senza coppromessi ne mezze misure sono piu’ sincere le ragazze della nostra eta’.
    Invece adesso i testi non ci rappresentano: w i comici!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *