Beppe Grillo contesta i sondaggi di Ballarò: “Ma Floris è un dipendente del Pd?”

By on maggio 8, 2013
M5S contro i sondaggi di Ballarò

text-align: center”>M5S contro i sondaggi di Ballarò

I sondaggi di Ballarò mandano su tutte le furie Beppe Grillo, già ai ferri corti con Floris e gli inviati del talk show dalla vigilia delle elezioni politiche. La pubblicazione di un quesito “malizioso” sulla natura (definita “integralista” nel quesito posto agli intervistati) del Movimento 5 Stelle è stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso, essendo ormai lunga la serie di incomprensioni tra gli esponenti del M5S ed i giornalisti della trasmissione di Rai Tre: ultimi episodi in ordine cronologico, la “ramanzina” del giovane deputato Alessandro Di Battista ai giornalisti Simone Carolei e Marzia Maglio, ai quale veniva contestato (in due occasioni distinte) il montaggio “incompleto” di alcuni servizi relativi alle iniziative dei grillini nelle piazze italiane. Sul blog del portavoce nazionale e sui social network, le lamentele per il “severo” trattamento riservato dai mass media (e dalle reti del servizio pubblico in particolare) alla principale forza d’opposizione presente in Parlamento sono continue e tra i principali destinatari da qualche mese a questa parte ci sono Michele Santoro e Giovanni Floris, ritenuti troppo vicini al centrosinistra ed ostili ai 5 Stelle.

ballaro-sigla-iniziale-2012

Proprio Ballarò, secondo la tesi di Beppe Grillo, userebbe i sondaggi per mettere in cattiva luce l’attività del M5S, spesso dipinto come un’organizzazione priva di democrazia interna e di una specifica identità politica, come in effetti sembrerebbe lasciar intendere uno dei due interrogativi avanzati dalla tabella mostrata al pubblico in diretta (“Il Movimento 5 Stelle è un gruppo integralista che non va oltre la protesta o la vera opposizione che serve al Paese?”). Se si aggiunge, stando sempre al ragionamento dell’ex comico, la sottovalutazione del consenso dei “pentastellati” da parte dell’Ipsos di Nando Pagnoncelli nel delicato periodo di campagna elettorale, a fronte di un’inversamente proporzionale stima al rialzo di partiti dell’area governativa come Pd e Scelta Civica, il dado è tratto.

“Definireste Giovanni Floris un vero giornalista oppure un dipendente assunto dal Pdmenoelle alla Rai?”: questo è l’interrogativo al vetriolo lanciato oggi dal sito web del guru genovese per soffiare sul fuoco della polemica dopo l’ennesimo sondaggio “di segno negativo” verso il M5S proposto dallo staff di Ballarò ad un campione rappresentativo di cittadini-telespettatori italiani. Il conduttore del popolare talk show del martedì sera di Rai Tre, aggiunge con un’evidente punta di amarezza Grillo, avrebbe scelto di leggere quelle domande in studio “per continuare a screditare scientificamente il Movimento con un impegno encomiabile per rigorosità e professionalità.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *