Beppe Grillo e Milena Gabanelli: dopo Report, botta e risposta sul finanziamento del blog

By on maggio 21, 2013

text-align: justify”>

Tra Beppe Grillo e Milena Gabanelli l’idillio sembra finito. A scatenare il botta e risposta tra il leader del Movimento 5 Stelle e la giornalista Rai è stata la puntata di Report di domenica 19 maggio, durante la quale la Gabanelli ha chiesto conto del finanziamento del blog di Grillo ponendo precise questioni legate alla trasparenza dei proventi. Il giovedì precedente era stato proprio Beppe Grillo a dichiarare a La Stampa che il portale ufficiale del Movimento costa 200mila euro l’anno e i bilanci di gestione sono in pari solo grazie alla pubblicità, escludendo alcun collegamento tra il blog e l’attività politica. A tornare sul tema è la stessa giornalista che con le Quirinarie on line era stata indicata come candidata alla Presidenza della Repubblica, prima che il suo ritiro e quello di Gino Strada facessero avanzare la proposta di Stefano Rodotà. Ed è il leader a replicare alla Gabanelli dopo la puntata di Report che ha scatenato i malumori di tanti iscritti, attivisti e semplici simpatizzanti 5 Stelle (a volte è decisamente difficile distinguerli), divisi tra chi chiede chiare risposte da Grillo e Casaleggio e chi accusata la giornalista di “ingratitudine” e “tradimento“. Tra le tante domande che aveva posto Report (il video dopo il salto, ndr), c’era quella più scontata: a chi vanno i soldi della pubblicità sul blog di Grillo e quanto guadagna le Casaleggio Associati dalle inserzioni sul sito?

http://youtu.be/VZk9_zdlibA

Beppe Grillo ha risposto dalle pagine del suo blog con una nota ufficiale, spiegando che il sito è in perdita da anni e che la società di Gianroberto Casaleggio, esperto di comunicazione e co-fondatore del Movimento 5 Stelle, copre il buco di bilancio:

Il Blog è nato nel 2005 (…) A differenza della maggior parte dei prodotti editoriali italiani televisivi o cartacei non ha mai utilizzato fondi pubblici (…) Negli ultimi anni la sua gestione è stata sempre in perdita. Nel 2012 i costi erano diventati insostenibili e fu inserita per questo, verso metà anno, la pubblicità, ma non per tutte le categorie, per evitare di chiuderlo. Nel 2011 Casaleggio Associati (CA) ha chiuso in passivo di 57.800 euro con un fatturato di circa 1.400.000 euro

Beppe Grillo precisa che le perdite del blog sono state sempre coperte dalla Casaleggio Associati e che i bilanci di quest’ultima sono depositati alla Camera di Commercio di Milano e quindi “disponibili a qualunque giornalista interessato ai suoi mirabolanti guadagni“. Il riferimento non può che andare alla Gabanelli, che dal canto suo ha risposto alle accuse dei 5 Stelle dalle pagine di Repubblica. La conduttrice di Report, tra le altre cose, ha dichiarato che le rettifiche ad eventuali inesattezze contenute nell’inchiesta di domenica sul Movimento 5 Stelle saranno ragolarmente pubblicate, ma soprattutto ha rivendicato la sua indipendenza nei confronti di tutti i partiti e le forze politiche, respingendo al mittente le accuse di essere “venduta” o di aver “tradito” la fiducia degli iscritti al Movimento di Grillo:

Come è noto io non appartengo a nessun partito (…) non ho sentito Grillo. Le uniche chiamate che ho ricevuto sono quelle di ex Ds, che si sono lamentati e mi hanno insultato (…) La questione diarie e scontrini? Una puntualizzazione rivolta a tutte le forze politiche che sono in Parlamento“.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *