Centovetrine, anticipazioni di oggi 28 Maggio: Jacopo diventa latitante!

By on maggio 28, 2013

text-align: justify”>jacopo e diana centovetrineCENTOVETRINE – Le prove contro Jacopo Castelli (Alex Belli) sembrano schiaccianti, almeno stando alle parole di Valerio (Sergio Troiano). Così il ragazzo si vede costretto a tornare in carcere rifiutando i consigli di Diana (Daniela Fazzolari) e del suo avvocato che optano per il patteggiamento. Jacopo non vuol sentire ragioni, ma non intende farsi arrestare nuovamente: decide perciò di darsi alla latitanza…

CENTOVETRINE, IL RIASSUNTO DEL 27 MAGGIOLaura (Elisabetta Coraini) si reca da Margot (Gaia Messerklinger) esortandola a lasciare il suo appartamento entro un mese. L’ultimatum si riduce però a una settimana non appena la Sironi inizia a tirare la corda sull’attuale situazione della donna con il suo neo-sposo: un matrimonio che, secondo la ragazza è solo frutto dell’astio che prova Laura nei suoi confronti, e lo stesso pensiero viene in mente alla Beccaria durante l’ennesimo litigio con Sebastian (Michele D’Anca). Non riesce più a lasciarsi andare con lui e non è più sicura di averlo sposato perché lo ama, ma solo per una rivalsa nei confronti di Margot. Nel frattempo quest’ultima trova come unica amica l’impertinente Carmen (Emanuela Tittocchia) che le rivela come, nonostante Francesco sia tornato da sua moglie, non eviti di farle delle avances: la Sironi rivive un po’ la sua stessa situazione e le consiglia di lasciarlo perdere perché non la merita.

Jacopo e Diana

Brando (Aron Marzetti) rivela a Viola (Barbara Clara) di aver regalato una culla a Serena (Sara Zanier), e la Castelli va su tutte le furie a causa della sua immancabile insicurezza. Ma suo marito non ne può più di rassicurarla e giustificare i gesti che fa per suo figlio, così Viola – indispettita e amareggiata – esce di casa sbattendo la porta. Mentre Brando cerca consolazione andando da Serena e sperando nei suoi consigli (l’unica cosa che riesce a dirli la Bassani è quella di rimanere accanto a sua moglie e di dimenticarsi di lei e del bambino), la Castelli va nella discoteca in cui lavora Damiano (Jgor Barbazza), decisa a divertirsi. Tutto ciò che riesce a fare, però, è bere più del dovuto e quando Bauer tenta di aiutarla lei lo respinge ricordandogli la sua attuale situazione. L’ex-poliziotto non può però lasciarla da sola e prova a portarla a casa, ma Viola gli chiede di poter passare la notte da lui. Intanto Valerio (Sergio Troaino) non ha dubbi riguardo alla colpevolezza di Jacopo (Alex Belli), che non vuole però ascoltare i consigli dell’avvocato e di sua moglie chiedendo il patteggiamento. Castelli non vuole finire in carcere per un crimine che non ha commesso e si prepara a passare l’ultima notte prima dell’arresto con una disperata Diana (Daniela Fazzolari)…

CENTOVETRINE, LE ANTICIPAZIONI DI OGGI – Un arresto che a quanto pare non avverrà dal momento che Jacopo deciderà di darsi alla latitanza: nel frattempo tutti dovranno impegnarsi a trovare le prove della sua innocenza. Carol (Marianna De Micheli) scopre intanto come Vinicio (Mariano Rigillo) abbia a che fare con le accuse contro il ragazzo, e nel frattempo riceve una proposta da parte di Sebastian: Castelli vuole affidarle un ruolo nella dirigenza della holding. Dopo aver passato la notte da Damiano, Viola torna a Serralunga ad affrontare Brando. E mentre Margot è decisa a ricominciare tuffandosi nel lavoro, il rapporto tra Sebastian e Laura sembra migliorare, anche se per la donna è ancora presto…

About Vanessa Colella

Nata a Roma nel 1989, ha conseguito la laurea triennale in Scienze Statistiche presso la “Sapienza”, e sta proseguendo i suoi studi con la laurea specialistica in “Statistica, assicurazioni e finanza”. Si è inoltre diplomata presso l’accademia di Roma “La maschera in soffitta”, prendendo successivamente parte ad alcuni spettacoli teatrali. Ama leggere i gialli e soprattutto d’estate…altrimenti lo studio passa totalmente in secondo piano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *