Come un delfino 2, il riassunto della prima puntata

By on maggio 16, 2013
foto miniserie come un delfino 2

COME UN DELFINO 2 – E’ andata in onda ieri sera la prima puntata della fiction prodotta dalla Sammarco e diretta da Raoul Bova, che è anche il protagonista della storia che su Canale 5 ha conquistato 3.815.000 telespettatori e ha ottenuto uno share del 14,90%, diventando così il secondo programma più visto della serata dopo la replica de Il commissario Montalbano – Il senso del tatto (6.063.000 telespettatori).

Nel cast di Come un delfino 2  Raoul Bova (Alessandro Dominici)Giulia Bevilacqua (Anna)Maurizio Mattioli (Spartaco)Ricky Memphis (Don Luca)Paolo Conticini (Ugo)Marco Falaguasta (Enrico)Jacopo Cavallaro (Nasca)Gianluca Di Gennaro (Andrea)Tommaso Ramenghi (Nico)Andrea Troina (Bernardo), Jack Petrazzi (Rocco)Federico Costantini (Marco)Alan Cappelli (Giacomo)Lorenzo De Angelis (Simone), Domenico Balsamo (Luca), Diego D’Elia (Filippo), Tony Sperandeo (Totuccio Scalese) e Valentina Imperatori (Marina).

Ecco quello che è successo nella prima puntata:

foto-come-un-delfino-2

Alessandro ottiene a Malta la qualificazione ai prossimi campionati mondiali di nuoto. Tornato in Sicilia ritrova l’affetto dei suoi giovani allievi, quello di Spartaco e di Don Luca. Tutti insieme hanno rimesso a nuovo la piscina, ma ci sono sempre guai con la malavita localeNico, ad esempio, ha sempre problemi di deambulazione a causa delle pallottole da cui è stato ferito. Alessandro conosce la giornalista Anna De Luca, arrivata per avere informazioni sulla presentazione ufficiale della nuova struttura. Nel gruppo è assente Nazi, ma Alessandro intuisce che c’è qualcosa che non va. Improvvisamente esplode una bomba e il ragazzo muore. I colpevoli, naturalmente, sono gli Scalese, ma la polizia non può fare molto. Nico ha uno scontro con Sergio, ma alla fine è costretto a cedere dopo le minacce subite; i progetti della cosca sono precisi: cercare di far mantenere il silenzio al processo di Ciro a Don Luca e Nico. Alessandro chiede a Ugo di prenderli nella sua struttura a Roma, la Taurus. L’uomo accetta, ma è pieno di debiti e viene minacciato. Seppur a malincuore i ragazzi decidono di lasciare la Sicilia. Arrivati nella Capitale si riuniscono anche con Rocco, uscito di prigione. Alessandro conosce Enrico Rinaldi, ex nuotatore e ora allenatore della Taurus. Anna intanto cerca di fare luce sugli Scalese e sull’attentato alla piscina, ma trova l’ostilità del suo capo. 

I ragazzi, invece, non ricevono una buona accoglienza dai coetanei della Taurus, che li sfidano in una gara durante gli allenamenti. Rocco riesce a battere l’avversario, ma al termine degli allenamenti scoppia una rissa nello spogliatoio, sedato solo dall’intervento di AlessandroUgo viene contattato da Sergio, che vuole aiutarlo con i debiti, mentre Nico è demoralizzato e vorrebbe tornare in Sicilia. Alessandro lo tranquillizza, poi il giorno dopo scopre che Anna non farà l’articolo sull’attentato in Sicilia, e ci resta male. Sergio è a Roma e Nico lo incontra. L’ex amico gli dice che Totuccio Scalese vuole assicurarsi che non parlerà al processo e gli propone di tornare nel clan. Nico rifiuta, cacciandolo via. Il giorno dopo c’è la conferenza stampa di presentazione della Taurus, ma i giornalisti insinuano che i ragazzi di Alessandro sono dei criminali. Soltanto Anna distoglie l’attenzione mettendo in luce l’attentato in Sicilia, e Alessandro e Don Luca accusano platealmente la mafia. La giornalista decide di scrivere un articolo sui ragazzi e sui loro sogni. Mentre Alessandro approfondisce la conoscenza di Anna, Nasca conosce Marina, una nuotatrice. Gli Scalese fanno affari con i creditori di Ugo. I Ragazzi del Sole vengono continuamente provocati dalla squadra della Taurus, l’unico che si dimostra differente è Simone.

La fedina penale è un grosso peso per Nico e gli altri. Enrico, che punta tutto sulla competizione, non ha lo stesso metodo educativo e la stessa visione di vita di Alessandro, ma il campione sa che per aiutare i suoi allievi deve vincere i mondiali: le difficoltà sono tante e l’età comincia a farsi sentire, per questo deve allenarsi molto, lasciando soli i suoi ragazziEnrico, oltretutto, li mette in difficoltà, cambiandogli gli stili in vista della gara interna che ci sarà a breve. Anna riferisce ad Alessandro il malumore dei suoi allievi. Nasca riceve la visita di Anita, la ragazza che lo aveva accusato di stupro, la quale gli comunica che ha avuto una figlia da lui. Marina, che ascolta la conversazione, ne resta sconvolta. Rocco ha paura di fare lo stile dorso, ma Alessandro riesce a convincerlo a fare la gara interna. Mentre nuota sviene, ma si riprende immediatamente. Qualche minuto dopo, però, perde di nuovo i sensi, sbattendo la testa sul bordo della piscina. Ugo è preoccupato e chiede a Enrico se per caso gli ha dato qualche sostanza dopante. Il padrone della Taurus viene messo alle strette dagli Scalese, che gli hanno risolto il debito. A questo punto il piano da mettere in pratica è accusare Alessandro di aver somministrato il dopingRocco.

La seconda puntata di Come un delfino 2 andrà in onda il 21 maggio alle 21,10 su Canale 5.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *