Emilio Fede: “Da quando non dirigo più il Tg4 sono tutti spariti, anche Silvio”

By on maggio 14, 2013
Emilio Fede ex direttore del Tg4

text-align: justify”>Emilio Fede ex direttore del Tg4

EMILIO FEDE si sfoga in una intervista al Corriere della Sera in cui l’ex direttore Tg4 ammette di sentirsi solo perché abbandonato da tutti, persino dal suo grande amico Silvio Berlusconi. Implicato nella vicenda giudiziaria di Ruby, le olgettine e l’ex Premier,  Emilio Fede alla luce dei fatti continua a difendersi dalle accuse, insistendo di non sapere affatto che Ruby fosse minorenne considerato che “dimostrava almeno 28 anni”.

“Io sapevo che Ruby era minorenne? Balle. E sai chi lo dice che sono balle? Non io. Ma Berlusconi, Mora e la stessa Ruby. Basta, sono stufo. La verità è che dovrei rifiutarmi di rispondere a domande su questa storia”.

EMILIO FEDE si difende anche dalle accuse di Ilda Boccassini che non ritiene veritiere le dichiarazioni del giornalista riguardo l’intera vicenda giudiziaria.

“La mia difesa è lineare: io Ruby non l’ho mai sentita, parlano i tabulati telefonici. Piuttosto, bisognerebbe chiedersi perché sono stato tirato dentro questa storia. Perché sono stato sputtanato come un complice di fatti sessuali… Io, giornalista di fama con una famiglia perbene. A che cosa mi sarebbe servito tutto questo? Se fosse vero, oggi sarei stato direttore di Mediaset. E non sarei andato via senza una lira di buonuscita”.

emilio-fede-e-berlusconi

L’esperienza più drammatica per Emilio Fede è però l’attuale presente in cui il giornalista confessa di essere stato abbandonato da tutti quelli che un tempo lo consideravano indispensabile. Persino l’ex Premier Silvio Berlusconi non lo inviterebbe più da quando il giornalista è stato dimesso dalla direzione  del Tg4 che “gli manca moltissimo”.

“Silvio non mi invita più. E mi sento solo. Ma al di là di Silvio, per tutti gli altri cito Spadolini: la riconoscenza è solo attesa di nuovi favori. Ho imparato, tardi, la lezione. Oggi tutti quelli che dicevano di non poter vivere senza di me, che non potevano cenare se non c’ero io, silenzio totale. Gente che ho aiutato moltissimo. Da quando non sono più direttore del Tg4, spariti. Tranne qualcuno. Altro che processo. Questa è la cosa che più mi fa soffrire”.

Fonte: “Il Corriere della Sera”

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *