Fiction Rai: in arrivo Era Santo era uomo, Il bambino cattivo, Una Ferrari per due e L’oro di scampia

By on maggio 21, 2013
foto logo rai fiction

text-align: center;”>foto logo rai fiction

FICTION RAI – Ancora tanti prodotti saranno in onda sulla tv di Stato per la prossima stagione televisiva. Ad annunciarlo è stata proprio la direttrice Eleonora Andreatta, che ha spiegato quali saranno i prodotti che verranno affiancati alle solite fiction e miniserie. La Rai, infatti punta ad attirare l’attenzione del pubblico anche sui film tv, quelli di una sola puntata, per intenderci, che bene hanno fatto soprattutto negli ultimi anni.

Tra i quattro tv movie realizzati spicca sicuramente ERA SANTO, ERA UOMO, tratto dal libro omonimo dell’alpinista Lino Zani, e dedicato alla figura di Papa Giovanni Paolo II che secondo l’autore aveva una vera e propria passione per la montagna. Zani è infatti il gestore del rifugio dove il Santo Padre trascorreva le vacanze in Val Camonica.

Di tutt’altro genere il secondo film per la tv, che ha come titolo IL BAMBINO CATTIVO. Sceneggiato da Pupi Avati e interpretato da Luigi Lo Cascio e Donatella Finocchiaro, si racconta la storia di due genitori – lui padre separato che riprende una relazione con la sua ex, lei madre divorziata dedita all’alcool – visti dal punto di vista dei bambini.

foto-era-santo-era-uomo

In UNA VILLA PER DUE prodotto dalla Pepito Produzioni, invece, vedremo la coppia composta da Neri Marcorè e Giampaolo Morelli diretti da Fabrizio Costa. I due attori saranno ancora insieme per il film tv UNA FERRARI PER DUE, sui problemi legati alla perdita del lavoro.

Il quarto prodotto per la tv è intitolato UNA COPPIA MODELLO, ma nè il cast nè la storia sono ancora stati resi noti.

Oltre ai suddetti film per la tv, sono stati confermati dalla Andreatta anche altre mini-fiction Rai: LA TEMPESTA con Nicole Grimaudo e Giovanni Scifoni, a cui si aggiunge anche UN MARITO DI TROPPO con Cristiana Capotondi e Flavio Parenti.

In arrivo sulla Rai anche la tormentata fiction L’ORO DI SCAMPIA, con Beppe Fiorello nei panni dell’allenatore di judo Gianni Maddaloni che ha realmente salvato tanti ragazzi dalla malavita, ORA TOCCA A ME con Gigi Proietti nel ruolo di un giornalista di cronaca nera e A TESTA ALTA – I MARTIRI DI FIESOLE con Ettore Bassi, Daniele Liotti e Alessandro Preziosi. In questa fiction si racconta la storia di Alberto La Rocca, Vittorio Mirandola e Fulvio Sbarretti, che durante la Seconda Guerra Mondiale si consegnarono ai tedeschi per salvare la vita a dieci persone.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

One Comment

  1. rossella

    maggio 21, 2013 at 13:51

    Tra tutti m’incuriosisce solo quello su Giovanni Paolo II. Era santo perche’ era uomo. Secondo me sara’ un successo anche quando a lui non ha mai fatto piacere far prevalere l’uomo. Avra’ lavorato tantissimo su se stesso e sui suoi talenti che spaziavano dalla bellezza all’amore per la scrittura. E’ stato un grandissimo poeta. In parte Papa Francesco ha cominciato a fare la stessa cosa. Si avverte la sua grande paura di diventare un idolo. Non e’ piu’ spontaneo come i primi tempi: secondo me a breve lascera’ anche la residenza attuale. E’ un’impressione!
    Progressivamente diventa sempre meno “esuberante”. Lo ammiro molto perche’ proprio come Giovanni Paolo II sembra rinunciare a inseguire quella naturale inclinazione a guadagnare la scena. Benedetto XVI ha un carattere diverso, per lui e’ stato piu’ facile: ha l’atteggiamento dell’intellettuale. Un pensatore eclissa se stesso nelle sue meditazioni.
    Invece se Giovanni Paolo II aveva una sconfonata sensibilita’ artistica, Papa Francesco e’ argentino e porta con se un bagaglio altrettanto ingombrante.
    Comunque la fiction sembra interessante!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *