L’isola dei Famosi e Miss Italia: addio per sempre nella Rai di Anna Maria Tarantola

By on maggio 21, 2013
isola dei famosi 9 nicola savino trash tv tarantola

text-align: justify”>isola dei famosi 9 nicola savino trash tv tarantola

NIENTE MISS ITALIA E LISOLA DEI FAMOSI NELLA RAI DI ANNA MARIA TARANTOLA – E’ ormai noto a tutti che la Rai ha deciso di mollare il lunghissimo legame con il concorso di bellezza più famoso del nostro Paese, ovvero Miss Italia. Sembra però che l’attuale dirigenza Rai, capeggiata da Anna Maria Tarantola, abbiamo intenzione di tagliare col passato anche su altri fronti e su altri programmi definiti trash: fra questi c’è L’Isola dei Famosi.

Ad annunciare lo “stop” del noto reality show di RaiDue è proprio la stessa Tarantola che, in un’intervista rilasciata al quotidiano La Stampa, fa un po’ il punto della situazione sottolineando quali sono gli obiettivi che il servizio pubblico televisivo cercherà di raggiungere. Queste, in breve, le sue parole:

Credo che la Rai, come concessionaria del servizio pubblico, debba essere distinguibile. Penso che una persona, quando accende il teleschermo, debba capire immediatamente se sta guardando la Rai o un’altra emittente. No al sensazionalismo o alla tv del dolore. E’ una grossa sfida che ci proponiamo però, per esempio, con Benigni e con la lettura della Costituzion, abbiamo dimostrato che è possibile. Abbiamo abolito L’isola dei famosi e Miss Italia perché non rientravano nei nostri progetti…

anna-maria-tarantola-conferenza-stampa

L’Isola dei Famosi potrebbe tornare con la sua decima edizione? Anna Maria Tarantola potrebbe avere dei ripensamenti in futuro? Lei risponde secca:

Io per natura non mi pento mai. Una volta presa una decisione, bisogna solo guardare avanti…

Si chiude qui dunque un capitolo Rai durato 9 edizioni e che ha tirato fuori dei personaggi più unici che rari. Certo, a largo andare il programma è diventato qualcosa di puramente macchiettistico (vedi, la prova delle tre casse col Divino Otelma) ma in fondo, l’ilarità che suscitava quel programma era sopportabile seppure trash. C’è da dire però che i costi di una produzione del genere sono eccessivi per una situazione di ristrettezze economiche come quella in cui si trova la Rai in questo momento (e non solo la Rai…).

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

One Comment

  1. rossella

    maggio 21, 2013 at 12:54

    Che delusione. Miss Italia si puo’ sempre portare in Francia o nel Principato di Monaco. Sarebbe un bene. Alla fine della fiera lo stop della Rai ci puo’ anche stare: ci vuole una partenza in grande stile!
    Ma l’Isola? Ma come si puo’ pensare di chiudere questo show?
    Purtroppo SuperSimo toppo’ quando decise d’inserire nel cast la gente comune. Allora il soggetto si spersonalizzo e purtroppo per capire certi meccanismi o devi essere fan o gli autori devono rimanere fedeli alla liturgia del programma. Non si puo’ pretendere che un critico diventi affezionato spettatore di un programma. E’ peccare di presunzione. Giustamente per monitorare tutto segui Blob. Io farei in questo modo: ci vuole una distanza emotiva. Smetterei di essere telespettatore.
    La pizzicagnola era simpaticissima ma a quel punto del gioco cadde’ una nube di cinismo sul programma. Erano gli anni del tartarugone.
    Lo spettacolo non puo’ convogliarsi nella vita dell’uomo medio.
    Allora l’ Isola da circo e’ diventata circo mediatico. Se si fa un passo indietro allora anche chi ha dei pregiudizi in merito capira’ che l’Isola e’ solo un pretesto per ridere di quelle piccole “nevrosi” che accomunano gli artisti.
    Mi sembrava pedagogico perche’ illustrava il confine tra spettacolo e vita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *