Luxuria si scusa con Grillo a L’Aria che Tira: “Male informata sui soldi del M5S”

By on maggio 27, 2013
Luxuria a L'Aria che Tira

text-align: justify”>Luxuria a L'Aria che Tira

Vladimir Luxuria ritira le accuse a Grillo e si scusa col Movimento 5 Stelle per la polemica sui soldi dati al Comune di Mirandola per l’emergenza terremoto. Durante l’ultima puntata di Tv Talk, a poche ore dall’apertura delle urne come sottolineato dagli attivisti nelle decine di post apparsi sul blog di Grillo subito dopo la messa in onda della trasmissione di Bernardini, l’ex parlamentare del gruppo di Rifondazione Comunista aveva avanzato più di un dubbio sugli incassi dello Tsunami Tour 2013: “Si è scoperto che i finanziamenti raccolti dal M5S in campagna elettorale sono molti di più rispetto al denaro speso. Soltanto dopo, non prima, del servizio di Report, si dice che adesso la parte eccedente andrà ai terremotati dell’Emilia Romagna.

Beppe Grillo, secondo Luxuria, avrebbe pertanto nascosto la reale entità dei contributi ricevuti in giro per l’Italia con iniziative politiche e comizi in piazza, ma la la correzione di tiro è arrivata in tempo utile, a meno di 48 ore dal lancio del (pesante) sassolino, probabilmente nel timore di conseguenze legali per l’affermazione fatta sabato 25 Maggio nel programma di critica televisiva di Rai Tre.

beppe-grillo-consegna-soldi-a-mirandola

L’occasione propizia per la rettifica è stata offerta da Mirta Merlino a L’Aria che Tira su La 7, dove l’artista transgender vincitrice dell’edizione 2008 del reality show di Rai Due L’Isola dei Famosi non ha esitato a porgere ufficialmente le proprie scuse al Movimento 5 Stelle: “Forse sono stata male informata, ma dopo l’intervento a Tv Talk sono stata sommersa da tweet ed anche sms privati con qualche insulto. Adesso devo scusarmi, perché sono fatta così, ho detto una cosa non vera sui soldi destinati a Mirandola, ma il mio errore magari è stato di non essere sempre attaccata al blog di Grillo. Mi dispiace comunque per queste inesattezze ”.

Un qui pro quo, relativo alla data in cui il M5S aveva deciso di destinare una parte dei propri fondi (quantificata in 420 milioni di euro) ad un territorio profondamente colpito dal forte sisma dello scorso anno, che poteva culminare in una scivolosa controversia giudiziaria, come ammesso “en passant” da Vladimir Luxuria nella stessa intervista a L’Aria che Tira del lunedì mattina. Per Beppe Grillo e compagni, però, il tempo delle querele è già arrivato, essendo stata resa nota dai vertici del movimento proprio in questi giorni l’intenzione di portare in tribunale gli autori del contestato servizio di Report dedicato al sistema di finanziamento di una forza politica nuova ma ormai rappresentativa di milioni di elettori .

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *