Massimo Giletti: “L’arena batte la concorrenza perchè è credibile. Non amo i circhi e i baracconi di Mediaset”

By on maggio 24, 2013
foto di massimo giletti

text-align: center”>foto di massimo giletti

MASSIMO GILETTI SVELA IL SEGRETO DEL SUO SUCCESSO. Il conduttore, che da ormai nove edizioni si occupa di Domenica in…L’arena, racconta al settimanale Visto, alcuni aneddoti sulla sua trasmissione. “Se uno vince da così tanto tempo (l’ultima volta che ho perso una puntata risale credo a quattro anni fa),  vuol dire che ormai ti sei conquistato credibilità e questa non ti viene mai regalata, te la devi conquistare un po’ per volta. Per riuscirci davvero, per chi si occupa di attualità come me, le cose sono due: avere un gruppo di lavoro competente e affiatato e saper stare sulla notizia”. Nel corso di questi nove anni, Giletti è riuscito molto spesso a sbaragliare la concorrenza di Canale5, che per far fronte ai suoi ascolti, si è affidata a diverse conduzioni e format. La differenza tra l’Arena e le altre trasmissioni di approfondimento, sta nel modo di raccontare le notizie: “per fare due ore e mezza di trasmissione, come faccio io, senza che gli ascolti calino, devi saper andare oltre la notizia, e comunque darne più letture, più interpretazioni, dando spazio anche a chi la pensa in modo diverso. Sembra scontato ma non tutti lo fanno”. Qualche anno fa, lo stesso Giletti, aveva espresso una stanchezza dopo parecchi anni di pomeriggi domenicali, anche se ribadisce di non aver “mai dato scadenze precise”, ma è allo stesso tempo sicuro che: “bisogna lasciare un programma quando è in testa alla classifica e non quando le cose vanno male”.

foto-massimo-giletti-larena

Si ritorna a parlare dell’ ospitata, ricca di polemiche, di Silvio Berlusconi. In quell’occasione lo scontro tra i due fu acceso, tanto che Giletti nel corso dell’intervista sottolineò al Cavaliere di non trovarsi alla corte della D’urso, come accaduto la settimana precedente. Secondo Giletti: “un giornalista che fa questo lavoro come si deve, fa domande e interagisce con il suo ospite, non gli lascia fare monologhi”. In sostanza nell’ ospitata all’Arena Berlusconi si è sottoposto ad una vera intervista, mentre in quella a Domenica Live ha avuto modo di fare un comizio senza interruzioni. Il giornalista piemontese, rincara la dose sottolineando: “sta nella dignità di ognuno cercare di essere sempre se stesso, indipendentemente da chi ti paga”.

Sulla possibilità di un passaggio a Mediaset, sottolinea di non aver mai neppure preso in considerazione questa opzione: “forse perché ho sempre pensato che avere più padroni è sempre meglio che averne uno solo. E anche perché la Rai mi ha sempre dato molto e quindi le devo rispetto. Finché mi faranno lavorare in piena autonomia e con un gruppo di collaboratori che apprezzo e stimo starò sempre in questa azienda dove mi sento a casa”. Se una cosa bisogna riconoscere al conduttore dell’Arena è la franchezza di dichiarazioni come questa: “non mi piacciono per principio i baracconi e i circhi che in passato la domenica pomeriggio ci hanno messo contro, e dove spesso ci sono state violenze dialettiche inaudite”. (fonte Visto). Oltre a quelli della D’Urso, nel corso di questi nove anni, sono stati diversi i possibili circhi ai quali Giletti si riferisce. Che stesse parlando anche della Perego? Per il conduttore, la nuova stagione televisiva, dovrebbe essere ricca di novità, in quanto è quasi certo l’approdo in prima serata de L’Arena al mercoledì, oltre all’appuntamento domenicale. In attesa di avere maggiori conferme, sabato in prima serata sarà impegnato nella diretta che Rai1 dedica alla beatificazione di don Pino Puglisi, con diversi ospiti e forti testimonianze.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *