Movimento 5 Stelle, l’espulso Antonio Venturino subito in tv a Servizio pubblico: “Da Grillo solo insulti”

By on maggio 10, 2013

text-align: center”>Antonio Venturino a Servizio pubblico

L’ennesimo espulso dal Movimento 5 Stelle ha scelto di difendersi in tv adottando quello che sembra quasi un meccanismo obbligato: dopo la cacciata decisa dal leader, la strada più semplice ed immediata per replicare è la tanto vituperata televisione. Stavolta è toccato ad Antonio Venturino, vicepresidente dell’Assemblea regionale siciliana eletto tra le file del Movimento 5 Stelle, appena espulso per non aver restituito le somme eccedenti lo stipendio più rimborsi spese e non averle rendicontate come prevede il Codice di comportamento adottato dagli eletti. Tanto che Grillo, in una riunione a Montecitorio con deputati e senatori per discutere di diaria e rimborsi, lo aveva definito “un pezzo di m…” per essersi tenuto i soldi.

Il Movimento 5 Stelle sembrava aver sottoscritto solo poche ore prima una tregua con i media tradizionali: “parlate con i giornalisti, andate anche in tv ma non nei talk show” aveva detto Grillo ai suoi. Intanto era già stata annunciata la partecipazione di Venturini, scomunicato in mattinata per la questione dei rimborsi, a Servizio pubblico di Michele Santoro. Con lo stesso copione che ha visto anche Giovanni Favia e Federica Salsi difendersi in tv (nello specifico a Otto e mezzo di Lilli Gruber) dopo essere stati espulsi da Grillo (peraltro proprio a causa di partecipazioni a programmi tv). E così Venturino ha detto la sua in diretta su La7, ha attaccato Grillo e polemizzato con Travaglio.

Il Movimento 5 Stelle, ha spiegato Venturino, finisce sempre col parlare di soldi: le rigide regole di rendicontazione generano una specie di controllo militare da parte “dei cattivisti del web, che ci chiedono di spiegare perché la sera prima abbiamo speso 18 euro e quella successiva 20“. Ma la vera causa dell’espulsione, secondo Venturino, è la sua posizione critica nei confronti del Movimento sulla questione alleanze (e qui è scattata immancabile la polemica con Travaglio sulla proposta di Bersani, che se secondo il giornalista era solo una richiesta di fiducia ad un governo di minoranza). A Grillo, invece, Venturino rimprovera di non aver mai cercato un chiarimento:

Ho provato a chiedere un incontro con Grillo, ma pezzo di m… e’ l’unica cosa che mi sono sentito dire. Con lui non ho mai avuto il piacere di avere un confronto

Ma la sensazione è  che lo scontro sia ancora all’inizio e che come è avvenuto per il sentatore Mastrangeli, in tour in tutte le tv prima e dopo l’espulsione, il vicepresidente dell’Ars sarà ancora ospite dei salotti mediatici. Come annuncia il Corriere della Sera, che dà per certa la partecipazione di Venturino all’Arena di Giletti la prossima domenica.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *