Movimento 5 Stelle, Vito Crimi a SkyTg24 (video): “La presidenza della Vigilanza Rai spetta a noi”

By on

text-align: center”>Intervista Vito Crimi a SkyTg24

Il Movimento 5 Stelle chiede la Presidenza della Commissione di Vigilanza Rai: lo ha ribadito Vito Crimi in un’intervista a SkyTg24, in cui ha affrontato i temi più disparati, dall’Imu alla cassa integrazione, dallo scandalo delle mail trafugate all’espulsione del senatore Mastrangeli per l’eccessivo presenzialismo in tv. L’ultima intervista di Crimi in tv risale all’ospitata a Porta a Porta a ridosso dell’elezione del Presidente della Repubblica: anche in quell’occasione non mancarono polemiche sul rispetto del Codice di comportamento degli eletti 5 Stelle, ma la sensazione è che il capogruppo al Senato scelga di andare in tv solo se e quando bisogna far conoscere la posizione del Movimento su tematiche di stringente attualià. Una su tutte, l’Imu. Ma anche Copasir e Vigilanza Rai, visto che i grillini stanno animando un braccio di ferro con le altre forze parlamentari per ottenerne la presidenza. (Il video dell’intervista dopo il salto, ndr)

Il Movimento 5 Stelle non arretra sulla questione delle Commissioni di garanzia, che per legge spettano alle opposizioni. E quale forza politica può dirsi più legittimata ad ottenere la presidenza di Copasir e Vigilanza Rai se non quella che ha preso il 25% dei voti e non fa parte del governo? Ospite da Mria Latella a L’intervista, Crimi ha ribatito che entrambe le cariche “spettano a noi“, sostenendo che quella di Sel è una “falsa opposizione” in quanto “si è coalizzata con il Pd e ha usufruito del premio di coalizione“, mantre affidare quelle presidenze alla Lega Nord “sarebbe incostituzionale (…) perché è un partito secessionista“.

Il Movimento 5 Stelle valuterà  i provvedimenti che saranno messi in campo dal governo Letta e pur restando fermamente all’opposizione rispetto ad un governo formato dai partiti che hanno tradito il mandato elettorale dando vita alle tanto vituperate (fino a qualche settimana fa) “larghe intese”, deputati e senatori sono pronti a votare ciò che riterranno congruente col programma 5 Stelle. Per esempio, Vito Crimi dice “” al decreto sulla sospensione dell’Imu a giugno, “ma deve essere non un sì orizzontale, altrimenti favoriremmo chi ha casa e redditi elevati“, dunque deve riguardare le “soglie di reddito basse, con un limite“, così come la tanto richiesta abrogazione della tassa, che “non può essere fatta così com’è ma deve essere comunque garantito che chi ha dei redditi elevati paghi le tasse, anche sulla prima casa“.

Il capogruppo al senato del Movimento 5 Stelle è intervenuto anche sulla questione delle mail violate da parte di un gruppo che si fa chiamare “Hacker del Pd” e che sta trafugando la corrispondenza privata di alcuni eletti chiedendo la pubbblicazione dei redditi di Grillo e Casaleggio in cambio dello stop a questa operazione di hackeraggio: “Ci stanno mettendo sotto pressione, ci stanno cercando di intimidire. Siamo indignati del fatto che non abbiamo visto nessuna indignazione da parte della stampa per una violenza così grave“. Infine, sull’espulsione del senatore Marino Mastrangeli, votata dall’assemblea dei deputati e senatori e ratificata col voto degli iscritti online, Crimi ha spiegato che non è avvenuta soltanto per la partecipazione in tv ai vari talk-show, ma soprattutto per “l’eccessivo assenteismo” di Mastrangeli nelle aule parlamentari.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *