Nicola Porro lascia La7: condurrà “Virus” su Rai2 ogni mercoledì in prima serata

By on maggio 16, 2013

text-align: center”>Nicola Porro lascia La7: condurrà "Virus" su Rai2

Nicola Porro alla fine ce l’ha fatta: sarà affidato a lui il ritorno dell’informazione in prima serata su Rai2, ormai assente dai tempi di Annozero. Dopo la risoluzione del rapporto con Michele Santoro, la Rai non aveva più trovato un format (ma soprattutto un conduttore) adatto a riempire il vuoto lasciato dal talk-show record di ascolti (una delle ultime puntate toccò il picco di 8 milioni di telespettatori). Tanti i candidati, poche le idee. Alla fine, trascorsi due annni dall’abbandono di Santoro, Rai2 ci riprova con un talk in prima serata, questa volta di mercoledì, affidato al vice-direttore del Giornale.

Nicola Porro dirà dunque addio a La7: sulla rete di Urbano Cairo il giornalista è impegnato ogni sabato e domenica alla guida di In Onda, il talk-show che conduce con Luca Telese. Il suo contratto è in scadenza e non sarà rinnovato, lasciando libero per la prossima stagione televisiva un ruolo abbastanza ambito: lo stesso Porro era subentrato non senza polemiche alla giornalista Luisella Costamagna (tornata a lavorare con Santoro a Servizio pubblico per poi lasciare dopo la famosa puntata che ha visto ospite Silvio Berlusconi), scatenando polemiche e proteste da parte di un gruppo nutrito di telespettatori. Ora si appresta a lasciare La7 per Rai2, dove sbarca per la prima volta in prime time con un programma dal titolo Virus – Il contagio delle idee.

nicola-porro-la7

Nicola Porro ci ha tenuto a precisare che il suo programma non sarà una pallida imitazione dell’Annozero di Santoro. E in effetti c’è da sperarlo, perchè rincorrere sul suo stesso terreno colui che si è letteralmente inventato un genere sarabbe stata forse una battaglia persa in partenza. Porro lo sa, Santoro è un maestro nel suo genere, per questo mette le mani avanti, rifiuta i paragoni e assicura che Virus sarà altro rispetto a tanti programmi già visti:

Sarà una cosa completamente diversa da Annozero, per me Santoro è un maestro, ho capito come si fa televisione andando spesso in trasmissione da lui. Però non la penso come lui su molte cose e abbiamo un tipo di conduzione completamente diversa

Il debutto è previsto mercoledì 3 luglio. Non certo l’ideale per un programma di approfondimento, ma pare evidente il tentativo della Rai di sperimentare un format che magari potrebbe rivelarsi valido anche per il palinsesto invernale, scavalcando così altri candidati per il prime time. Dopo i nomi di Paragone, che continua a riscuotere un buon succeso con L’ultima parola il venerdì in seconda serata, ma anche Giuseppe Cruciani de La Zanzara, la scelta dei dirigenti Rai è caduta sul vicedirettore del Giornale alla sua prima conduzione in solitaria. A dire il vero, nonostante le rassicurazioni di Porro, la formula di Virus suona un po’ familiare: il “confronto non urlato tra poche persone” e la “parte d’inchiesta attraverso dei filmati” sono propositi abbastanza generici e diffusi. Non resta che aspettare la messa in onda per capire se davvero ci saranno elementi di novità.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *