Servizio pubblico, giovedì 30 maggio l’ultima puntata: “I ricchi di più”. Santoro chiude con Sgarbi e Della Valle

By on maggio 30, 2013
foto-servizio-pubblico

text-align: center”>Servizio pubblico del 30 maggio su La7

Servizio pubblico chiude la stagione televisiva con l’ultima puntata in diretta tv di giovedì 30 maggio 2013: l’appuntamento conclusivo con Michele Santoro e la sua squadra, in prima serata su La7, si intitola I ricchi di più e forse per la prima volta in questa stagione non ci saranno in studio esponenti politici di qualsivoglia schieramento, ma imprenditori e personaggi della cultura, per una puntata dedicata al valore della ricchezza, alla sua redistribuzione, alla crisi economica e alle possibili soluzioni. Fuori dagli schemi delle battaglie elettorali, che pure sono in corso dopo l’esito del primo turno delle amministrative, Santoro sceglie di chiudere Servizio pubblico tornando ad occuparsi di economia ma soprattutto di società. Che poi è quello che gli riesce meglio anche grazie al contributo dei suoi validissimi inviati (memorabile il servizio di Francesca Fagnani a Gstaad, in Svizzera, dove la società si divide in caste tra i multi-miliardari, i millionaire e i ricchi)

Servizio pubblico ha confermato anche quest’anno la forza del format di cui Santoro è considerato l’inventore: non sono mancati i segni di stanchezza, le polemiche per gli ospiti che puntualmente garantiscono la bagarre (Santanchè e Sgarbi, per citarne solo due), le lamentele del pubblico su Facebook per il troppo spazio dato alle solite facce. E come dimenticare la doppia (o forse molteplice) interpretazione che giornali, tv e spettatori hanno dato della contestatissima ospitata di Silvio Berlusconi: trionfo o figuraccia per il Cav? Successo o sconfitta per Santoro&Co? La disputa è ancora aperta, ma certo i numeri consolano il programma e il gruppo di lavoro rispetto alle critiche ricevute: il primo trimestre di La7 si è aperto nel segno dei record di ascolto, unica tv generalista che ha visto aumentare la share media, anche grazie al successo di Servizio pubblico. Il programma di Michele Santoro si è attestato più volte come il terzo o il secondo più visto del giovedì con una share media del 15,7%, mettendo a segno il record storico, sia personale di Santoro sia per La7, con puntata del 10 gennaio scorso che ha visto ospite Silvio Berlusconi (33,59%). E anche sui social Servizio pubblico ha monopolizzato la discussione del giovedì sera: una ricerca condotta da Blogmeter sui primi tre mesi del 2013, ha rivelato che il programma di Michele Santoro è quello che scatena più interazioni su Twitter (superato solo dal Festival di Sanremo), attestandosi come la trasmissione che sul social ha saputo coinvolgere meglio la propria community. Numeri di fronte ai quali è lecito aspettarsi un ritorno di Servizio pubblico a settembre: sembra infatti che il contratto per una nuova stagione sia già stato firmato.

VAURO -SANTORO

L’ultima puntata di Servizio pubblico vedrà come ospiti l’imprenditore toscano e patron di Todd’s Diego Della Valle, il professor Emanuele Ferragina dell’Università di Oxford e Vittorio Sgarbi con un monologo sullo stato dell’arte e della cultura in Italia. Anche Giulia Innocenzi parteciperà in versione di ospite. Immancabili gli interventi di Marco Travaglio, vicedirettore de Il fatto quotidiano, e di Gianni Dragoni, giornalista economico de Il Sole 24 Ore, le vignette di Vauro per i saluti finali. Servizio pubblico è in onda come sempre a partire dalle 21.10 su La7 in diretta dagli studi di Cinecittà a Roma. E’ possibile seguire il programma anche in diretta straming sui siti La7.it, serviziopubblico.it, ilfattoquotidiano.it e Youtube. L’hashtag per commentare su Twitter è #serviziopubblico.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *