Stefania Orlando su La Terra dei Cuochi: “clone di Masterchef, AAA autori creativi cercasi”

By on maggio 23, 2013
la terra dei cuochi raiuno clerici

text-align: justify”>la terra dei cuochi raiuno clerici

LA TERRA DEI CUOCHI E’ COPIATO DA MASTERCHEF SECONDO STEFANIA ORLANDO – Nell’ultimo numero di Eva 3000 trovriamo tra i vari redazionali del settimanale una speciale rubrica curata dall’immarcescibile Stefania Orlando dal titolo L’Orlando Curiosa, nome dell’omonimo blog personale di cui vi avevamo parlato in un nostro precedente articolo. La bionda, annunciata nell’articolo come nuova opinionista d’eccezione, nel suo primo articolo ha speso alune parole in merito al caso Miss Italia e, in chiusura, sul mondo della cucina in Tv.

E proprio su quest’ultimo argomento la Orlando sentenzia parole non proprio positive sul nuovo talent show di Antonella Clerici e sul suo gruppo autoriale. Ecco cosa ha scritto:

Ormai c’è un invasione di cuochi in tv... E’ la nuova frontiera del macho che non deve chiedere mai, nemmeno un piatto di pasta, tanto se lo fa da sè… Siamo un po’ stanchi di vedere sempre più programmi sul mondo della cucina. Una volta c’era Masterchef... Oggi c’è il suo clone: La Terra dei Cuochi con Davide Scabin. Ad Antonella Clerici, che adoro, vorrei dire: sei stata la prima a portare la cucina in tv con La Prova del Cuoco, adesso rischi di arrivare seconda! AAA cercasi nuovi format d’intrattenimento o autori che partoriscano nuove idee.

stefania-orlando-autoscatto

Stefania Orlando ha un occhio di riguardo anche per Belen Rodriguez e la sorella Cecilia:

A me Belen piace moltissimo: è bella, sa cantare, ballare, è spiritosa ma non sono cose ereditarie! Mi spiego meglio: sua sorella, Cecilia, ci viene imposta su calendari, in trasmissioni televisive, copertine, serate in discoteca ma… sempre e solo in qualità di sorella di Belen, come fosse un marchio di garanzia. Consiglio a Cecilia di stupire il pubblico con qualche sua dote artistica per poter ritrarre quanto scritto.

Tremate: l’Orlando Furiosa ne ha per tutti!

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

4 Comments

  1. Vittorio

    maggio 23, 2013 at 12:56

    La Orlando ha pienamente ragione, oggi ormai si vedono solo programmi dove si cucina o si balla! Ma gli autori a che servono? Non dovrebbero trovare idee nuove?

  2. rossella

    maggio 23, 2013 at 13:50

    Secondo me e’ la concezione dell’artista ad essere alterata dalla cultura contemporanea. Effettivamente sembrano tutti senza personalita’. Tuttavia la televisione e’ stata la piu’ grande passione della mia vita e ricordo che ciascuno aveva molte cose da dire.
    Il loro errore e’ quello di concepire la televisione come un cenacolo. Stringono amicizie e diventano telespettatori di programmi che addirittura commentano sui social.
    Davvero molto strano! Un artista dovrebbe concentrarsi sulle sue idee. Ma come fanno ad essere amici? L’amicizia in campo artistico e’ deleteria e spinge all’appiattimento.
    Chi non si farebbe condizionare dall’auditel dell’altro?
    La cosa piu’ triste e’ giustamente quell’amicizia ha fondamenta effimere e te ne accorgi quando la citazione si ferma all’involucro.
    Infatti nessuno potra’ mai eguagliare lo stile della Clerici perche’ fondamentalmente lei, Frizzi, la Carlucci e molti altri sembrano alieni in questa televisione. I loro autori faticano per questo motivo.
    Sul piano etico rientrano nella linea editoriale di TV 2000. Per alcuni potrebbero apparire stucchevoli ma infondo e’ giusto dare spazio anche a chi ha questo approccio: la televisione appartiene anche a coloro che non si contrappongono al loro interlocutore e non danno giudizi morali.
    Siamo franchi: non e’ questione di mancanza di idee!

  3. Adoro

    maggio 23, 2013 at 14:58

    La Orlando a DAGOSPIA subito

  4. Salvo

    maggio 24, 2013 at 14:40

    Ormai in televisione si vede di tutto, è difficile trovare un’idea innovativa. Almeno a La terra dei cuochi qualcosa di diverso dagli altri programmi di cucina c’è: la giuria è composta dai parenti dei concorrenti e giudicano al buio eliminando qualche volta i loro rispettivi parenti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *